FoggiaSport
Un lampo di Agnelli ed il Foggia si prende la vetta

Foggia corsara a Melfi: capolista per una notte

La ripresa si apre con un Melfi più in palla degli ospiti, e che al 55’ va vicinissimo al pari

Di:

Foggia. Un lampo di Agnelli ed il Foggia si prende la vetta. All’”Arturo Valerio” di Melfi, i Satanelli si impongono di misura sui gialloverdi padroni di casa, grazie ad una rete del capitano dopo 18’ di gioco; vittoria anche sugli spalti, da segnalare infatti la numerosissima presenza di tifosi rossoneri, accorsi in circa un migliaio presso la cittadina lucana.
Poche sorprese da parte dei due allenatori: Ugolotti schiera i suoi con un 4-2-3-1 classico, in cui Canotto, Herrera e Tortolano sostengono l’unica punta Soumarè, che va a sostituire l’assente Masini; mister De Zerbi risponde con il 4-3-3, sono Chiricò ed Arcidiacono a sostenere il “falso nueve” Sarno. Gara vivace fin dai primi istanti, è il Foggia a proiettarsi subito in avanti ed a sbloccare il risultato dopo soli 18’ di gioco: combinazione sulla sinistra tra Di Chiara, Agnelli ed Arcidiacono, è l’attaccante esterno a dribblare un difensore e servire nel mezzo il capitano rossonero, che da distanza ravvicinata fulmina Santurro, firma lo 0-1 e va ad esultare al cospetto del pienissimo settore ospite. Al 25’ ancora Arcidiacono in fuga sull’out di sinistra, traversone al centro, Santurro in uscita riesce ad anticipare Sarno; al 29’ Ugolotti viene allontanato dal campo per proteste. Minuto 31, contropiede dei Satanelli sempre sulla sinistra, alla fine è Arcidiacono ad avere la possibilità di calciare, ma Santurro esce alla disperata e salva tutto. Nel finale di frazione qualche apprensione per la difesa rossonera, Narciso riesce a contenere le velleità dei padroni di casa: si va al riposo sullo 0-1.

La ripresa si apre con un Melfi più in palla degli ospiti, e che al 55’ va vicinissimo al pari: Narciso serve un compagno sulla trequarti, i gialloverdi recuperano palla, Soumarè serve perfettamente Longo sulla destra dell’area, ma la conclusione ravvicinata è debole e l’estremo difensore rossonero riesce a sventare il pericolo. Passano 3’, i lucani sfiorano nuovamente il pari, con Longo che riceve, converge e calcia dalla distanza, la sfera termina però alta di pochissimo. Il Foggia è rinunciatario e subisce le offensive dei padroni di casa, al 69’ Tortolano crossa da calcio piazzato, il pallone attraversa l’area ed è Maimone a provare il colpo di testa, mandando però a lato da buona posizione. Nel finale c’è la solita girandola di cambi, si rivede Iemmello tra le fila dei rossoneri, esordisce invece Ingretolli tra i gialloverdi; la pressione del Melfi risulta senza esito, al 93’ arriva il triplice fischio: Agnelli consegna tre punti fondamentali ai suoi, il Foggia, anche se solo per una notte, è capolista del girone C.

TABELLINO
MELFI: (4-2-3-1) Santurro; Petricciuolo, Cason, Silvestri, Giron; Maimone, Finazzi (dal 68’ Ingretolli); Canotto (dal 53’ Zane), Herrera, Tortolano (dal 64’ Longo); Soumarè. A disp.: Gagliardini, Amelio, Petta, Annoni, Giacomarro, Demontis, Boscolo. All.: Ugolotti.
FOGGIA: (4-3-3) Narciso; Angelo, Loiacono, Gigliotti, Di Chiara; Agnelli, Vacca (dal 66’ Coletti), Gerbo; Chiricò (dall’84’ Iemmello), Arcidiacono (dal 56’ Lanzaro), Sarno. A disp.: Micale, Bencivenga, De Giosa, Lodesani, Sainz-Maza, Riverola, Agostinone, De Gennaro, Quinto. All.: De Zerbi.
Arbitro: sig. Vesprini di Teramo.
Assistenti: Costantini e Della Vecchia.
MARCATORE: 18’ Agnelli (F).
AMMONITI: Narciso (F). – RECUPERI: 0’ p.t.; 3’ s.t..
NOTE: Espulso Ugolotti (M) al 29’ per proteste.

(A cura di Salvatore Fratello – Redazione Stato Quotidiano.it)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi