BATCerignola
Questa notte appena decorsa a Canosa, Polizia di Stato ed Carabinieri hanno arrestato 15 persone, tra cui una donna, tutti responsabili del reato di rissa aggravata all’interno di una discoteca

Maxi rissa con feriti in discopub, 15 arresti a Canosa di Puglia

Gli arrestati, dieci dei quali sono residenti in Cerignola e cinque a Canosa, dopo le formalità di rito sono stati associati al Carcere di Trani a disposizione dell’A.G. procedente

Di:

Bari. Questa notte appena decorsa a Canosa, Polizia di Stato ed Carabinieri hanno arrestato 15 persone, tra cui una donna, tutti responsabili del reato di rissa aggravata all’interno di una discoteca. Di seguito ad alcune segnalazioni giunte ai centralini delle forze dell’ordine, personale del locale Commissariato di P.S. unitamente a equipaggi della Stazione dei Carabinieri di Canosa e della Compagnia di Cerignola, sono intervenuti per una rissa nel noto ristorante discoteca cittadino Twins. La tempestività dell’intervento ha consentito alle Forze dell’Ordine di identificare, in flagranza di reato, i numerosi coinvolti nella rissa. Gli arrestati hanno utilizzato spranghe di acciaio, bastoni di legno catene e una pistola giocattolo. . Un uomo è stato ricoverato presso l’ospedale di Cerignola, ove sarà sottoposto ad intervento chirurgico, ma non e’ in pericolo di vita. Gli arrestati, dieci dei quali sono residenti in Cerignola e cinque a Canosa, dopo le formalità di rito sono stati associati al Carcere di Trani a disposizione dell’A.G. procedente.
Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi