ManfredoniaMonte S. Angelo
"Partendo dal dipinto di Klimt abbiamo immaginato una storia raccontata dalle donne della nostra città"

8 marzo, “Le tre età della donna di Monte Sant’Angelo”

"Le voci, le storie, i racconti delle donne ci guideranno in un percorso che abbraccerà quasi tutto il '900"

Di:

Monte Sant’Angelo – IL dipinto di Gustav Klimt, “Le tre età della donna”, è il filo conduttore di tutto il progetto voluto e realizzato dall’Assessorato ai beni e alle attività culturali della Città di Monte Sant’Angelo e dall’Associazione “Gruppo Donne Tilak” in programma per domenica 8 marzo, Festa della donna. Tre i momenti in programma: “Una mimosa per le nostre nonne” presso i Centri per anziani della città; in serata, alle ore 19, la presentazione del video-interviste “Le tre età della donna di Monte Sant’Angelo”; a seguire una torta per festeggiare le donne.

“Partendo proprio dal dipinto di Klimt abbiamo immaginato una storia raccontata dalle donne della nostra città.” – spiegano dal Comune e dall’Associazione Tilak – “Le voci, le storie, i racconti delle donne ci guideranno in un percorso che abbraccerà quasi tutto il ‘900 e che ci consegnerà una fotografia della situazione, della mentalità e della visione della donna di Monte Sant’Angelo”. In programma: alle ore 10 “Una mimosa per le nostre nonne” con le volontarie dell’Associazione Tilak che consegneranno il fiore per eccellenza della Festa della donna, la mimosa, agli anziani delle case di riposo (Casa di riposo presso l’Ospedale, Casa per anziani “San Michele Arcangelo” e “Villa Santa Maria di Pulsano).

Alle ore 19, presso la Sala Conferenze della Biblioteca Comunale “Ciro Angelillis”, dopo i saluti del Sindaco Antonio di Iasio e delle rappresentanti dell’Associazione Tilak, si terrà la proiezione di “Le tre età della donna di Monte Sant’Angelo”, le video-interviste alle donne della Città. A seguire un momento conviviale con il taglio della torta per la “Festa della donna”.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi