Foggia
"Notificate, a centinaia di cittadini foggiani, ingiunzioni di pagamento da parte dell'Aipa"

‘Multe 2011’, “Cartelle pazze dal Comune di Foggia”

"Per multe derivanti dalla circolazione stradale, dell’anno 2011"

Di:

Foggia – ”IN questi giorni, sono state notificate, a centinaia di cittadini foggiani, ingiunzioni di pagamento da parte dell’Aipa, per multe derivanti dalla circolazione stradale, dell’anno 2011, che, per la maggior parte, sono state già pagate. Molti cittadini che hanno già corrisposto la sanzione si sono recati presso il Comando dei Vigili Urbani, portando con sé la ricevuta dell’avvenuto pagamento, per chiedere l’annullamento della multa in sede di autotutela, che, in questi casi, deve essere esercitata dall’ente impositore.

La Polizia Municipale di Foggia avrebbe risposto che la sanzione va pagata nuovamente, perché all’atto del primo versamento i cittadini non avrebbero provveduto al pagamento dell’ulteriore somma di euro 3,30 (da pagare a parte su un bollettino in bianco aggiuntivo) allorché la notifica della multa fosse avvenuta nelle mani di un familiare del proprietario dell’auto sanzionata.

Al riguardo, l’Adiconsum di Foggia, rileva che il mancato annullamento dell’atto impositivo in sede di autotutela è illegittimo e invita tutti i consumatori coinvolti a considerare la possibilità di fare ricorso all’autorità giudiziaria avverso l’assurdo balzello. Per esaminare i singoli casi, i cittadini possono recarsi in Via Montegrappa n. 64/b presso gli uffici di Adiconsum di Foggia”.

Redazione Stato

‘Multe 2011’, “Cartelle pazze dal Comune di Foggia” ultima modifica: 2015-03-06T13:30:34+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • luciox

    L’ulteriore spesa di 3,30 di euro, e’ un vero abuso che si commette, cosi’ le spese di notifica. Questo perche’ chi deve notificare l’atto, non trovando il diretto interessato, dovrebbe ritornare in quel domicilio, e solo perche’ un suo parente ha ritirato la notifica vengono aggiunti altre 3,30 euro. Nella disgrazia di una contravvenzione al codice della strada, chi ci guadagna di piu’ e’ l’ufficio Postale, in questo caso, circa 18,00 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi