Editoriali
"Dei parlamentari che costituiscono un fondo, grazie alla restituzione di quota parte dei loro lauti compensi"

‘Microcredito pmi 5 Stelle e Renzi continua con gli slogan’

"Si perché era l’articolo 18 secondo Renzi che inibiva lo sviluppo della nazione"

Di:

Manfredonia – E’ la prima volta che accade nella storia della Repubblica Italiana. Dei parlamentari che costituiscono un fondo, grazie alla restituzione di quota parte dei loro lauti compensi. Il fondo verrà messo a disposizione delle piccole e medie imprese, quelle dimenticate, bistrattate dai partiti politici che null’altro sanno fare che slogan propagandistici oltre a tutelare le loro lobby di riferimento.

Questi sono fatti non parole. Cosi recitava la pubblicità di una nota marca di elettrodomestici. Bene. I Pentastellati, quei ragazzi additati come poco esperti di politica, come rompiballe al sistema, fanno fatti non parole e si mettono a servizio degli Italiani nonché dei loro problemi. Ad un anno dall’inizio del Governo Renzi, poco si è fatto, poco si è costruito, per l’economia, per le piccole e medie imprese, per il popolo Italiano.

Sventolano una riforma del lavoro che è ad esclusivo vantaggio delle grandi industrie, ma a poco interessa alle piccole e medie imprese, agli artigiani, ai commercianti con meno di 15 dipendenti. Per non parlare dell’articolo 18. Secondo Renzi da domani grazie alla sua abrogazione avremo centinaia di imprese estere in fila per poter investire in Italia. Si perché era l’articolo 18 che inibiva lo sviluppo della nazione.

Mi verrebbe da chiedermi: come può un uomo che si è laureato discutendo una tesi su Giorgio La Pira, uno dei migliori uomini che l’Italia abbia mai avuto, sostenere simili castronerie? Non sono stati in grado di fare una legge anticorruzione, vero cancro dell’Italia. Inutile elencare il resto. Per lavoro giro tutta l’Italia, continuo a vedere serrande chiuse nei centri città, capannoni industriali abbandonati, agricoltori in preda alla disperazione, per non dire autostrade completamente vuote. Ragazzi senza più il sorriso ed i sogni, padri di famiglia umiliati dalla povertà.

A poco servono gli slogan di Renzi, i suoi show televisivi, le sue chiacchiere da oratore di piazza. Quando lo vedo in televisione ormai, sia lui o a qualche membro del suo Governo inutile, quelle star e starlet che già dai loro occhi fanno trasparire poca intelligenza e molta sottomissione, mi sembra di assistere ad una sorta di situation comedy. L’unico obiettivo raggiunto da questo signore che si proponeva come l’uomo del rinascimento italiano, è stato la riduzione dello spread. Si, ma chi lo ha pagato? I signori evasori fiscali? Quelli che continuano a girare con gli aerei privati e dichiarano 10.000 euro all’anno? Quelli che hanno ville e barche e vengono ignorati da parte di chi è istituzionalmente obbligato a controllarli. Lo spread, caro Presidente del Consiglio, l’hanno fatto diminuire i continui e costanti esborsi in denaro da parte degli italiani che lavorano onestamente. Gli esodati, i pensionati, gli artigiani ed i commercianti, i dipendenti, tartassati di tasse e di aumenti. Provi un po’ di vergogna.

Caro Governo Renzi, ad oggi sei stato una delusione totale. Vedremo in seguito ma se dall’alba si vede il buon giorno, il futuro economico fin quando sarai tu a timone dell’Italia, possiamo immaginarcelo.

Torniamo ai fatti.

Il Movimento 5 Stelle ha creato un fondo per le piccole e medie imprese. Come funzionerà.

• Il tetto massimo a finanziamento è fissato in 35 mila euro. Le imprese che beneficeranno del finanziamento avranno tassi bassissimi. La prima rata a 90 giorni dall’erogazione del finanziamento. Tramite il meccanismo della restituzione costante e continua dei compensi parlamentari del Movimento 5 stelle, e l’incasso delle rate dei finanziamenti già erogati, si potrà procedere a finanziare altre imprese al ritmo di 40 aziende al mese.

I fondi non serviranno solo ad aiutare imprese in difficoltà ma anche a finanziare idee e progetti imprenditoriali nuovi, dando la possibilità a chi non ha fondi ma progetti innovativi di impresa di potersi mettere in gioco e creare valore per il popolo italiano. Il tutto verrà fatto secondo legge. Quindi il Movimento si avvarrà di istituti abilitati alla concessione di credito ergo intermediari quali banche e poste italiane. Per accedere al fondo non verranno richieste garanzie reali.

E’ l’idea che prevarrà su tutto. Il Movimento si farà garante che le concessioni di credito verranno erogate esclusivamente ai meritevoli e non a faccendieri. Proviamo a pensare al beneficio che potrebbe trarne l’Italia intera se tutti gli altri parlamentari seguissero il loro esempio. Se tutti i consiglieri regionali, seguissero il loro esempio. Non oso fare dei calcoli. Sicuramente con questo gesto etico ed unico nella storia della Repubblica Italiana, potremmo ridare dignità a tante imprese ed a tanti giovani meritevoli che vogliono entrare nel mondo imprenditoriale.

Alla politica partitica non conviene seguire quest’esempio di civiltà etica e morale. Conviene di più tenersi i loro soldi e goderseli facendo una vita ispirata a ‘La Grande Bellezza’, il famoso film di Sorrentino, schiavizzare gli Italiani onesti, e fare in modo che per sviluppare un’impresa non serva la conoscenza ma le conoscenze. In questo modo possono creare clientele, garantirsi il loro futuro e servire le lobby. Abbandoniamo i partiti. Non sono a servizio degli Italiani.

Complimenti al Movimento 5 stelle. Potreste adottare la massima di Immanuel Kant, “il cielo stellato sopra di me, la legge morale dentro di me“.

(A cura di Antonello Scarlatella – antonello.scarlatella@email.it)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi