Cronaca

Estroceva soldi a disoccupati, un arresto a Lucera


Di:

Usura, immagine d'archivio.

Lucera – PRESTAVA soldi con un tasso usuraio che, in alcuni casi, arrivavano anche al 19,88% al mese e fino al 300% annuo. Ad accertarlo, i militari della Guardia di Finanza e gli uomini della Procura della Repubblica di Lucera. Per questo motivo, è stata tratta in arresto una donna, Alessandra Balletta, lucerina, 35 anni, con le accuse di usura e intermediazione finanziaria abusiva.

Stando a quanto accertato dagli inquirenti, Balletta, titolare di un esercizio commerciale per la vendita di materiale edile ed ora ai domiciliari (ma, per lei, la Procura ha chiesto la reclusione), faceva leva sullo stato di indigenza delle sue vittime, disoccupati bisognosi di pagare rette del mutuo e impossibilitati a farlo. Nella rete della donna, scoperta casualmente a seguito di un’indagine finanziaria avviata sul suo conto dalle Fiamme Gialle, sarebbero cadute due persone per un totale finora accertato di quattro episodi criminosi. L’attività le avrebbe inoltre fruttato svariate migliaia di euro (i prestiti iniziali erano di 1700 euro circa cui, poi, si applicavano, di volta in volta, i tassi detti).

Balletta operava in assoluta inintelligenza verso l’esterno. L’attività usuraia, infatti, veniva schermata attraverso la sua attività di commerciante. Sfruttando la società di prestiti Compass, fungeva da intermediaria finanziaria, facendo in modo che le sue vittime ottenessero denaro. Gli importi chiesti venivano giustificati dietro presentazione di fatture d’acquisto di materiale per costruzione. Fatture che, poi, gli inquirenti hanno scoperte essere state falsificate.

I reati contestati risalgono al 2007.
Redazione Stato

Estroceva soldi a disoccupati, un arresto a Lucera ultima modifica: 2011-05-06T13:08:25+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This