Sport

Per l’onore, il Foggia sfida il Taranto allo Zaccheria


Di:

Una partita del Foggia in casa (St)

Foggia – IN attesa della presunta restituzione di uno dei due punti di penalizzazione (comunque improbabile) il Foggia di Zeman si appresta all’ultima gara stagionale allo Zaccheria ospitando il Taranto in un derby che sarà interessante a prescindere tra due squadre con obiettivi diversi. Il Foggia deve onorare il campionato non solo perché ha praticamente perso il treno play-off ma anche perché reduce da quattro sconfitte nelle ultime cinque partite di cui tre di fila. Il Taranto, a 51 punti, deve consolidare e migliorare il suo piazzamento nella griglia utile per gli spareggi considerato che può ancora matematicamente ambire al terzo posto. Gli ionici hanno cambiato allenatore dopo dodici giornate. Al posto di Giuseppe Brucato, già esonerato dalla panchina rossoblu la scorsa stagione salvo poi essere richiamato al timone del Taranto, è subentrato Davide Dionigi, fresco di fine carriera agonistica, l’ennesima invenzione del vulcanico patron D’Addario, che ha saputo condurre i suoi uomini lì dove la società si era prefissata di arrivare a fine stagione e cioè in zona play-off.

Tredici vittorie e dodici pareggi. Sette sconfitte subite e miglior difesa del campionato con solo 28 palloni finiti alle spalle di Bremec (ex Foggia assieme a Panarelli, ndr) e Goio. Un ruolino di marcia positivo all’esito di una stagione comunque turbolenta in riva allo Ionio come patron D’Addario sa garantire. Lo testimonia il mercato di gennaio dove il Taranto ha ceduto diversi giocatori, tra cui il bomber Innocenti finito al Barletta, acquistando alcune pedine interessanti, specialmente in attacco, dove Girardi dal Chievo e Sy dalla Reggina non hanno fatto rimpiangere il centravanti ultratrentenne.

Dionigi dovrebbe schierare allo Zaccheria un Taranto a trazione offensiva. Davanti a Bremec dovrebbero agire Cutrupi, Coly e Prosperi. A centrocampo Antonazzo, Branzani, Giorgino e Garufo. Tridente d’attacco composto da Sy, Girardi e Rantier. All’andata i ragazzi di Zeman persero malamente per due reti ad una. Colombini e Russo, complici due “papere” di Ivanov, regalarono la vittoria ai tarantini. Per il Foggia rispose Insigne su calcio di rigore.

ROSA DEL TARANTO (al 6 maggio 2011)

TARANTO
Allenatore: Giuseppe Brucato poi Davide Dionigi

PORTIERI
Nicola Barasso (Confermato) (0/-0)
Nicolas Bremec (Confermato) (30/-25)
Davide Faraon (Proveniente dalla Paganese) (0/-0)
Edoardo Goio (Cresciuto nella società) (2/-4)

DIFENSORI
Angelo Antonazzo (Proveniente dall’Empoli) (24/0)
Francesco Colombini (Confermato) (15/1)
Mohamed Coly (Proveniente dal Varese) (11/0)
Demetrio Cutrupi (Proveniente dal Barletta) (14/0)
Vincenzo Migliaccio (Confermato) (20/0)
Luigi Panarelli (Confermato) (7/0)
Fabio Prosperi (Confermato) (17/0)
Sergio Sabatino (Proveniente dal Manfredonia) (13/0)

CENTROCAMPISTI
Jonatan Berg (Proveniente dal Gelfe) (0/0)
Oscar Branzani (Proveniente dalla Giacomense) (16/0)
Guido Di Deo (Proveniente dalla Ternana) (23/2)
Davide Giorgino (Confermato) (27/1)
Filippo Pensalfini (Proveniente dal Verona) (20/0)

ATTACCANTI
Lucas Chiaretti (Proveniente dall’Andria) (9/1)
Emanuele Dalì (Proveniente dal Siracusa) (3/0)
Desiderio Garufo (Proveniente dalla Sangiovannese) (32/1)
Domenico Girardi (Proveniente dal Chievo Verona) (12/4)
Matteo Guazzo (Proveniente dal Melfi) (12/0)
Julien Rantier (Proveniente dal Verona) (30/3)
Nicola Russo (Confermato) (17/2)
Ousmane Sy (Proveniente dalla Reggina) (12/6)

ALTRI GIOCATORI
Paolo Cotroneo (D) (Proveniente dal Padova e poi ceduto al Cosenza) (8/0)
Federico Rizzi (D) (Proveniente dal Mantova e poi ceduto alla Cremonese) (10/0)
Nicolas Crovetto (C)(Confermato e poi ceduto all’Ael Limassol) (5/0)
Mauro Gori (C)(Confermato e poi ceduto al San Marino) (1/0)
Jusu Karvonen (C)(Proveniente dal Tampere United e poi ceduto al Cesena) (0/0)
Ville Taulo (C) (Confermato e poi ceduto al Bellinzona) (1/0)
Nicola Ciotola (A) (Proveniente dal Verona e poi ceduto alla Juve Stabia) (14/1)
Jacopo Murano (C) (Proveniente dal Campobasso e poi ceduto al San Marino) (1/0)
Emanuele Ferraro (Confermato e poi ceduto alla Paganese) (11/1)
Riccardo Innocenti (A) (Confermato e poi ceduto al Barletta) (19/9)
Francesco Scarpa (A) (Confermato e poi ceduto al Portogruaro) (1/0)

ACQUISTI
D.Faraon (P) (Paganese)
A.Antonazzo (D) (Empoli)
M.Coly (D) (Varese)
P.Cotroneo (D) (Padova)
D.Cutrupi (D) (Barletta)
F.Rizzi (D) (Mantova)
S.Sabatino (D) (Manfredonia)
J.Berg (C) (Gelfe)
O.Branzani (C) (Giacomense)
G.Di Deo (C) (Ternana)
J.Karvonen (C) (Tampere United)
J.Murano (C) (Campobasso)
F.Pensalfini (C) (Verona)
L.Chiaretti (A) (Andria)
N.Ciotola (A) (Verona)
E.Dalì (A) (Siracusa)
D.Garufo (A) (Sangiovannese)
D.Girardi (A) (Chievo Verona)
M.Guazzo (A) (Melfi)
J.Rantier (A) (Verona)
O.Sy (A) (Reggina)

CESSIONI
P.Cotroneo (D) (Cosenza)
F.Rizzi (D) (Cremonese)
N.Crovetto (C)(Ael Limassol)
M.Gori (C)(San Marino)
J.Karvonen (C)(Cesena)
J.Murano (C) (San Marino)
V.Taulo (C) (Bellinzona)
N.Ciotola (A) (Juve Stabia)
E.Ferraro (A) (Paganese)
R.Innocenti (A) (Barletta)
F.Scarpa (A) (Portogruaro)

(A cura di Antonello Abbattista)

Per l’onore, il Foggia sfida il Taranto allo Zaccheria ultima modifica: 2011-05-06T20:03:00+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This