Cronaca

Conflitto di interessi, i lavori della VII commissione

Di:

Il consigliere regionale Pd Antonio DeCaro (cassanolive)

Il consigliere regionale Pd Antonio DeCaro (fonte image: cassanolive)

Bari – AGGIORNATI, in VII Commissione Affari Istituzionali, presieduta da Giannicola De Leonardis, i lavori per l’esame della proposta di legge a firma dei consiglieri Pd Antonio Decaro e Sergio Blasi, recante “Norme in materia di incompatibilità e conflitto di interessi dei titolari di incarichi di rappresentanza e di Governo Regionale”. Il capogruppo Pdl, Rocco Palese, intervenendo in merito all’ordine dei lavori, ha chiesto che, prima di procedere alla discussione generale, l’Ufficio legislativo del Consiglio, provveda a fornire i pareri previsti dall’art. 7 della L.r. 29/2011 (Semplificazione e qualità della normazione).

Nel merito del provvedimento il capogruppo Pd Decaro ha illustrato i contenuti della proposta di legge, soffermandosi “sull’attuale inesistenza di una normativa nazionale efficace sul conflitto di interessi e sulla necessità di introdurre una disciplina che impedisca ai titolari di incarichi di rappresentanza e di governo regionale la commistione tra esercizio della funzione pubblica e svolgimento delle attività private”.

In particolare, la proposta di legge prevede, per tali soggetti, l’obbligo di astenersi da ogni atto idoneo ad influenzare gli interessi propri, del coniuge e dei parenti e affini entro il secondo grado; l’incompatibilità con funzioni pubbliche, rapporti di lavoro dipendente, incarichi direttivi in enti pubblici e imprese; la dichiarazione e i limiti alla trasformazione della proprietà fondiaria rilevante e all’esercizio delle attività economiche rilevanti. Decaro, infine, ha auspicato che questa proposta di legge “possa essere un punto di riferimento anche per le altre Regioni italiane”.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi