ManfredoniaStato news
Impegnata nella sterilizzazione dei randagi del CARA di Mineo (Catania)

Animali. Prima missione nazionale dell’Enpa di Manfredonia

Di:

Roma, 6 giugno 2016 – La Sezione Enpa di Manfredonia partecipa alla “Missione Cara Mineo” dell’Ente Nazionale Protezione Animali. Partiti venerdì scorso, gli operatori dell’Enpa di Manfredonia hanno preso in carico a Caserta una delle due ambulanze veterinarie impiegate nella missione e una tenda-ospedale. Da sabato, i volontari manfredoniani hanno allestito con i colleghi della Sezione Enpa di Catania l’ospedale veterinario da campo all’interno del quale stamattina sono cominciati gli interventi sanitari sui randagi.

Per la prima volta la Sezione di Manfredonia, guidata da Marco Lupoli, partecipa a una missione di interesse nazionale della Protezione Animali. Saranno impegnati fino al 10 giugno – unitamente a veterinari, operatori e volontari della Rete Solidale Enpa e delle Sezioni di Catania e Roma – nella missione all’interno del Centro di Accoglienza per Richiedenti Asilo di Mineo (Catania).

Da oggi fino al 10, l’equipe veterinaria della Protezione Animali sterilizzerà, vaccinerà e microchipperà gli oltre ottanta cani che vagano all’interno del più grande centro europeo per richiedenti asilo. Nel centro, pochi anni fa, sono entrati alcuni cani randagi i quali si sono rapidamente riprodotti fino a raggiungere una popolazione di ottanta esemplari. La missione dell’Enpa – coordinata dal Direttore Generale della Protezione Animali, Michele Gualano, e dalla responsabile del Programma Rete Solidale, Paola Tintori con la responsabilità sanitaria del veterinario Meir Levy – viene svolta con i fondi dell’Enpa nazionale e con la collaborazione della Prefettura di Catania, del Comune di Mineo, della Asp di Catania e della direzione del CARA. Si tratta di una grande operazione di solidarietà a tutela del benessere degli animali e attenta ai diritti e al destino dei richiedenti asilo. Nella missione è coinvolta anche una mediatrice culturale.

«Siamo grati alla Sezione Enpa di Manfredonia – spiega Michele Gualano, Direttore Generale Enpa – per l’importante apporto garantito in questo delicata missione. Manfredonia mette a disposizione professionalità consolidate e di eccellenza che si sono formate negli anni grazie al lavoro svolto sul campo in provincia di Foggia».

«Interveniamo per sanare una situazione divenuta insostenibile – dichiara la Presidente Nazionale di Enpa, Carla Rocchi – e per contenere il randagismo all’interno del centro per richiedenti asilo e nel territorio di Mineo. Se non sterilizzati, i cani si riprodurranno in maniera esponenziale determinando una emergenza gravissima e una situazione in cui il benessere animale non è tutelato. Con la nostra missione, alla quale ha dato un contributo preziosissimo la senatrice PD Silvana Amati, avviamo una collaborazione con la Prefettura, con il Comune di Mineo e con la Direzione del CARA grazie alla quale il controllo del randagismo sarà continuo e costante anche in futuro».

ENPA – ENTE NAZIONALE PROTEZIONE ANIMALI



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati