FoggiaManfredonia
Fallimento civiche a Vieste

Comunali 2016: partiti in flessione o non pervenuti, M5s spariglia (I)

La diaspora di sinistra non dà un contributo determinante al candidato scelto

Di:

Foggia. Nei comuni con doppio turno si va al ballottaggio. I risultati a San Giovanni Rotondo e a Torremaggiore non smentiscono le attese. Ipotecano il girone del 19 giugno le grandi coalizioni, le liste unite, 5 o 6, comunque corazzate nate per governare, “coalizioni di programma” che portano a casa i numeri. Il secondo round, come si sa, è un’altra partita e bisognerà vedere quanto di quel voto espresso due domeniche prima potrà essere controllato.

Le civiche trasversali di Vieste non convincono gli elettori, l’unione Pd-Fi in 2 raggruppamenti distinti viene superata a piè pari dalla novità di ‘Vieste sei tu’, imprenditori, altro che politici. I partiti nascondono qualche ferita dietro le insegne civiche ma a Torremaggiore il Pd dal 2012 ad oggi non sembra lo stesso se è vero, com’è vero, che passa dal 23% all’11,4%. Stesso discorso per l’Udc, che dimezza in loco i suoi punti (dal 14% al 7%). A leggere i dati, è vero che in tanti si sono uniti, ma nessuna delle singole liste riesce a superare la soglia del 15%. Forza Italia come sigla rifluisce in altri simboli, praticamente non si riesce ad identificare. In ogni caso non fa da traino per i propri candidati. Scompare Sel, che pure era intorno al 10% nel 2012 in alcuni centri.

La diaspora di sinistra non dà un contributo determinante al candidato scelto. Uno dei pochi a superare da solo il 15% (ma a San Marco in Lamis le liste senza ballottaggio sono uniche) è Leonardo Coco dei 5 stelle. Per lui la metà dei voti del vincitore, Michele Merla, contro l’ “assetto costituito” di Pasquale Spagnoli, presidente del consiglio uscente, e la capacità, probabile, di aver intercettato il voto di protesta, se non di ‘Possibile’, il gruppo di Civati con il suo quartier generale sul posto, della città. (I – continua)

(A cura di Paola Lucino – paola.lucino@virgilio.it)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati