Manfredonia
Puglia365: parte il terzo giro di discussione con il tema infrastrutture domani a Martina Franca

Entro luglio il Piano strategico del turismo della Puglia

Loredana Capone: “Ottimismo sul futuro della Puglia turistica e grande partecipazione alla costruzione del piano strategico”

Di:

Bari. Prosegue domani nel Palazzo Ducale di Martina Franca, dalle 15 alle 18, sul tema Infrastrutture, il lavoro di tessitura del Piano strategico del turismo 2016/25, giunto già a due terzi del cammino coinvolgendo insieme con la Regione gli operatori turistici, gli enti locali, le associazioni datoriali e sindacali, il MIBACT, gli opinion leader, le università e i GAL. I due mesi di aprile e maggio sono serviti per primi due round di discussione in giro per la Puglia che hanno coinvolto 1700 iscritti, 940 partecipanti, 1840 utenti in streaming. Sei i temi del Piano : innovazione, infrastrutture, promozione, prodotto, accoglienza, formazione. I tempi sono stati rispettati sotto la supervisione del Responsabile del Piano, Luca Scandale e del Commissario di Pugliapromozione, Paolo Verri, e adesso nel mese di giugno gli ultimi sei incontri che porteranno alla stesura definitiva del Piano. Diciotto le tappe che stanno toccando tutte le sei provincie della Puglia per valorizzare i rapporti con i territori che desiderano esprimere i loro bisogni e le loro proposte, partecipando alla costruzione del Piano strategico del turismo della Puglia che sarà presentato a luglio al Ministro Dario Franceschini.

La partecipazione ai tavoli di discussione è buona. Emerge un certo ottimismo degli operatori per quanto riguarda le prospettive di sviluppo del turismo in Puglia da qui al 2025 – afferma l’Assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone – Dal sondaggio “Service Quality- Fra aspettative e soddisfazione”, realizzato dall’Osservatorio di Pugliapromozione in collaborazione con il Comitato di coordinamento del Piano strategico, risulta che il 63,9 ritiene che l’andamento del settore sarà migliore nei prossimi dieci anni rispetto agli anni precedenti. Positiva anche il valutazione sui tavoli di discussione del Piano Puglia 365: in pratica oltre il 90 per cento ritiene utile il lavoro di costruzione del Piano. Per giungere alla strategia definitiva, sulla base della visione condivisa, Pugliapromozione e il suo staff con i Presidenti e i coordinatori di tavolo sta mettendo in campo una elaborazione di “progetti bandiera” che andranno a comporre un portafoglio da trasformare in un vero e proprio business plan, fondamentale per fare quel salto di qualità necessario alle nuove sfide di un mercato in crescita”.

Per quanto riguarda il tema in discussione domani è già emerso che la strategia che guarda al 2025 non può prescindere dai collegamenti aerei che sono risultati decisivi negli anni scorsi per far crescere il turismo in Puglia a partire dal “putting on the map” che i voli low cost ( confermati fino al 2019) hanno rappresentato. In questo ambito dalla discussione è emersa la necessità di coordinare promozione e destinazioni raggiunte dai voli diretti, cercando di ribaltare la logica: non solo fare promozione laddove gli Aeroporti di Puglia hanno collegamenti diretti, ma chiedere ad AdP di collegare direttamente i mercati target per la Puglia emersi dalle ricerche e dalla domanda degli operatori.

Fondamentale è anche razionalizzare i collegamenti interni tramite le ferrovie e valorizzarle come punti di informazione esperienziale. Sempre sul tema Infrastrutture è emersa come strategica la dimensione legata al “Bike tourism”, alla mobilità lenta e al nuovo emergere dei “cammini” come prodotto turistico. Su questo sono previsti investimenti europei, nazionali e regionali: la Puglia è peraltro capofila di due progetti di “cammini” e si propone di incentivare le politiche urbane verso una progressiva pedonalizzazione dei centri storici.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati