Manfredonia
"Questo racconto è rivolto a tutti coloro che opprimono i giusti nascondendosi dietro falsi pretesti"

Italo Magno “Il lupo e l’agnello”

"Fedro, nelle sue favole, scriveva di animali, mentre in realtà voleva biasimare, impunemente, i vizi degli uomini, specie i politici del tempo"

Di:

Un lupo e un agnello, spinti dalla sete,
si ritrovarono a bere nello stesso ruscello.
Il lupo era più a monte, mentre l’agnello beveva
a una certa distanza, verso valle.
La fame spinse il lupo ad attaccar briga
ed allora disse: “Perché osi intorbidare l’acqua mentre bevo?”

L’agnello tremando rispose:

“Come posso fare questo se l’acqua scorre da te a me?”

“E’ vero, ma tu sei mesi fa mi hai insultato con brutte parole”.

“Impossibile, sei mesi fa non ero ancora nato”.

“Allora, accidenti!” riprese il lupo “fu certamente tuo padre
a rivolgermi tutte quelle villanie”.
E, ciò detto, saltò addosso all’agnello e se lo mangiò.

*°*°*°*°*°*
Questo racconto è rivolto a tutti coloro che opprimono i giusti nascondendosi dietro falsi pretesti. Fedro, nelle sue favole, scriveva di animali, mentre in realtà voleva biasimare, impunemente, i vizi degli uomini, specie i politici del tempo. (….)

Italo Magno, Manfredonia 06.06.2017



Vota questo articolo:
21

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi