Manfredonia
"Libertà è partecipazione"

Manfredonia, post Magno “L’esercizio della democrazia non si ferma con le querele”

"Invitiamo le cittadine, i cittadini e tutte le categorie sociali di questa ridente città ad assistere al prossimo consiglio comunale di mercoledì 7 giugno alle ore 17,00"


Di:

Manfredonia, 6 giugno 2017. ”L’esercizio della democrazia non si ferma con le querele”: così il consigliere comunale, presidente di “Manfredonia Nuova’, Italo Magno, in un post pubblicato in data odierna su facebook.

Invitiamo le cittadine, i cittadini e tutte le categorie sociali di questa ridente città ad assistere al prossimo consiglio comunale di mercoledì 7 giugno alle ore 17,00. Libertà è partecipazione“.

Alla base delle frasi riportate da Magno, ci sarebbe un precedente post pubblicato dallo stesso consigliere, dal titolo “STA PER ARRIVARE LA RESA DEI CONTI (IL 25 APRILE DELLA NOSTRA CITTÀ)“, che di seguito si allega:

Quando qualche cittadino esprime dubbi sulla possibilità di cambiare con la lotta l’attuale sistema politico, io che ho già abbastanza vissuto per sapere come vanno le cose, spiego che anche il potere più tetragono può cadere e che i crolli non avvengono mai poco alla volta ma tutt’insieme, facendo gran rumore. È avvenuto ai tempi di Craxi, che sembrava un totem, ma poi, dopo aver depredato il futuro dei nostri figli, se n’è fuggito all’estero per evitare la galera; è avvenuto con Berlusconi e quindi, nell’ultimo referendum, con il guascone fiorentino che, baldanzoso ed insolente, ha avuto una batosta che non dimenticherà.

Ebbene, anche a Manfredonia sta avvenendo qualcosa del genere. Già al prossimo consiglio comunale se ne vedranno di belle, quando metteremo in evidenza i consueti debiti fuori bilancio, l’assenza di certezze nei conti e l’ingrossamento dei crediti non esigibili per continuare a spendere e dare fumo negli occhi della povera gente, ma soprattutto concedere prebende a clienti ed agli amici, ai quali non si può dire di no.

Gli stessi Revisori dei Conti, nell’esprimere il parere negativo al Bilancio 2016, hanno evidenziato che da “verifiche contabili ed amministrative sono emerse una serie di fattori di criticità che si sono ormai consolidati nel tempo” e cioè “reiterato ricorso alle anticipazioni di tesoreria”; “carente coordinamento… prassi procedurali restie alla modernizzazione… mancata attuazione dei procedimenti di controllo e monitoraggio delle attività svolte dalle società partecipate… debiti fuori bilancio”.

Ma non è finita qui. Il 30 maggio scorso è pervenuto al Sindaco Riccardi un “Atto Formale di Costituzione in Mora”, per lui e gli assessori Prencipe, Angelillis, D’Ambrosio, Rinaldi, Zingariello, Gallifuoco, Cascavilla Fiorentino, Segretario Comunale ed altre figure dirigenziali: Nigro, Ognissanti, Gelsomino, Mele e 21 consiglieri comunali.

La messa in mora riguarda un importo di Euro 4.304.319,97, pari alla somma illegittimamente riconosciuta e pagata all’ASE S.p.A., quale corrispettivo a saldo per l’annualità 2003/2010. Di tale “somma viene intimata la restituzione ai sensi di legge… conformemente a quanto richiesto dalla Sez. Regionale Puglia della Corte dei Conti”.

Quello che sta avvenendo è preannuncio dell’epilogo che riguarderà coloro che hanno male amministrato Manfredonia in tutti questi anni.

La nostra città, così delusa, annichilita, sfiduciata e prona di fronte ad un potere arcigno e seducente, in ogni caso capace di asservire la gente con le blandizie e le minacce, si era convinta di non avere altra possibilità che vivere da cliente, senza diritti e senza dignità.

Adesso la legalità, per una volta, sollecitata dalla rinata partecipazione popolare, sta liberandoci delle vecchie catene”.

In particolare, al Consigliere Comunale di Manfredonia Nuova sarebbero state contestate le modalità e i vocaboli utilizzati per invitare i cittadini alla visione della seduta di Consiglio comunale, a Palazzo San Domenico.

Redazione Stato Quotidiano.it

Manfredonia, post Magno “L’esercizio della democrazia non si ferma con le querele” ultima modifica: 2017-06-06T20:44:37+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
17

Commenti


  • cittadino

    Gli specchi di rompono anche….


  • IL GIULLARE SIPONTINO!!!!!!!!!!!

    DOMANI TUTTI AL COMUNE E’ GRATIS NON SI PAGA IL BIGLIETTO PER ENTRARE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


  • Manfredonia = Atene

    Non vorrei trovarmi nei panni dei vari consiglieri assessori.


  • Terrificante!

    Un virus letale a quanto sembra, i moniti della corte dei conti è carta straccia ovunque nella provincia di Foggia?

    http://www.statoquotidiano.it/06/06/2017/mainiero-nulla-servito-monito-della-corte-dei-conti/549365/


  • Vincenzo

    Prof. Il bilancio sarà votato vedrai dall’attuale maggioranza tranne proprio qualcuno delle stessa che si tirerà indietro, passerà con un 15 /16 a favore .
    Domani sapremo se ho indovinato .


  • curioso

    Ma i 53 milioni di debito, i rilievi della c.d.c. e la messa in mora per oltre 4 milioni di euro è una bufala anche questa?


  • Sandro Bertini

    Anche Benny che incarnava un mito, un semidio,è durato un ventennio e che epilogo romantico…


  • Aldo

    Lei è solo un istigatore e disinformatore sociale….non so se lei è stato querelato,a mio avviso andava fatto prima per tutte le cattiverie e ingiurie che ha detto e fatto..
    Comunque siamo sempre in democrazia quindi chiunque può dire e fare ciò che vuole “ma nei limiti” e non come lei e il suo gruppo ha sempre fatto!
    Le ricordo signor Magno che una sua allieva -postò su Facebook un -con su scritto il nome e cognome dell attuale sindaco e non sto ad elencare altro…se per lei questa è democrazia allora siamo proprio alla frutta!


  • ciro

    Beh la vera batosta al dire il vero l’ha presa Manfredonia Nuova di Italo Magno e soprattutto Manfredonia che funziona di Caratù!


  • Gino

    Sono alla frutta
    Ormai marcita


  • Banana in c..o

    Ci sarà da piangere!!!!!! Povera Manfredonia in che mani sei capitata. Una Manfredonia così malridotta io non me la ricordo ( non sono di primo pelo). La domanda da porsi è ” Comei ci siamon arrivati” Molta colpa l’abbiamo noi cittadini che non abbiamo mai preteso il massimo dai nostri amministartori ma ci siamo accontentati del piccolo piacere fatto dal politico di turno ovvero dalle solo promesse ricevute. Oggi ci accorgiamo che dove alzi un coperchio ti tocca richiuderlo subito per la punza di m…a che si sente. Richiami da parte della Corte dei Conti per probabili violazioni amministrative e, non ultimo, l’arresto di persone per trafiico di rifiuti e corruzione. Ma in quale Manfredonia viviamo? Dov’è finita la mia Manfredonia? La Manfredonia della semplicità e dell’onestà, la Manfredonia del buon cuore e dell’altruismo? Occorre fermarsi e riflettere e valutare se questo può definirsi progresso. Meditate gente…..meditate …… Oggi tutti in comune a vedere l’ennesima farsa teatrale …


  • Silvano

    La querela se l’è (….)

    Imparate a fare un opposizione dura, intransigente, ma sempre rimanendo nel rispetto delle basilari regole civili.

    Sono d’accordo con Aldo, anche la sua allieva andrebbe immediatamente querelata, oltre all’episodio segnalato, per indicare la fine che dovrebbero fare quelli del PD, ha postato una foto (da brividi) di una famiglia di ebrei impiccati dai nazisti.

    Ditemi voi se questa è politica, ditemi voi se è questo il modo di fare opposizione.

    Questi poi ci vengono a fare la morale con le favole degli agnelli…bah.


  • propatriacivis

    Dico soltanto ai denigratori di Italo Magno che essi non conoscono cosa vuol dire VIRTÙ E GIUSTIZIA , ovvero : TUTTE LE QUALITÀ BUONE E BELLE TENUTE VIVE DALLA SAGGEZZA , il BELLO non soltanto fisico , ma il BELLO del VALORE MORALE . Mi dispiace ma devo essere sprezzante nei confronti di chi miseramente non conosce la perizia colta viva e altamente buona e valida di Italo Magno . NON TI CURAR DI LOR MA GUARDA E PASSA !


  • antonella

    Il giudice: “giuri di dire la VERITÀ, soltanto la VERITÀ? ”
    “… lo GIURO! ”
    Ribadisco per chi non avesse inteso, per quanti non vogliono intendere, siamo stati minacciati, vessati, derisi, boicottati, aggiungo ora querelati, va bene tutto, ma che sia chiaro, NOI NON CI FERMEREMO, solo le armi possono, intanto andremo avanti nell’azione di degna opposizione, andremo avanti ad informare i cittadini, a diffondere le informazioni sullo stato del bilancio, e sull esistenza del grosso debito pubblico maturato da questa amministrazione, non ci fermeremo, nel compito politico di chi è in opposizione rientra quello di informazione e divulgazione della verità su ogni atto pubblico, amministrativo, ed è ciò che si continuerà a fare, quello di chiedere conto a chi amministra dei propri atti, rientra nell esercizio di democrazia diretta, i cittadini hanno diritto di sapere come vengono spesi i soldi pubblici, centesimo per centesimo, vogliamo sapere e vogliamo capire come vengono spesi i soldi delle tasse pagate, i soldi pubblici come impiegati, vogliamo sapere perche si pagano le tasse e le strade cittadine sono piene di buchi, perchè la segnaletica stradale è fatiscente, perchè le strade continuano ad essere sporche, nonostante differenziamo da un anno, vogliamo il quadro economico esatto degli incassi dovuti per la differenziata, vogliamo sapere perchè il verde pubblico come gli arenili non sono curati se non per alcuni periodi all’anno, vogliamo sapere perchè si sono accessi mutui per opere mai fatte, ed ora paghiamo interessi su interessi, vogliamo sapere perchè dalla regione è pervenuta richiesta di restituzione dibfior di finanziamenti, vogliamo capire che fine ha fatto l incubatore d’impresa, vorremmo capire tutto, questi sono solo alcuni esempi di domande, noi vogliamo sapere chi amministra come amministra i nostri soldi, i nostri beni, come la cosa pubblica?????????????????
    Ed inutile che la vocina che si alza dal coro delle allodole dica” i soldi non ci sono, ormai è andata, chiudiamo il capitolo, se vuoi bene alla citta bisogna collaborare”.
    Mi dispiace per quanti credono di non dover dare conto a nessuno su come si è gestito la finanza pubblica,
    Chiedo, su quali basi si dovrebbe collaborare? Se non si conosce la verità suoi soldi spesi, come e quanto, chi ha speso? come impostare una collaborazione? Andando forse alla cieca? Fidandosi di chi ha prodotto un debito di 50milioni e 18milioni a mutuo, senza dare spiegazioni esaustive?? Una collaborazione fondata su quali verità e sopratutto su chi??
    Chi è in opposizione ha una grande responsabilità, QUELLA DELLA VERITÀ, QUELLA DELL ONESTÀ, QUELLA DEL RISPETTO, verso la propria collettività,
    Verso i propri elettori.
    Se per qualcuno la verità è una minaccia, querelate,
    Saremo lieti di esercitare il nostro diritto democraticamente sancito, esprimerla sempre e ovunque.
    ONESTÀ, ONESTÀ, ONESTÀ.


  • Sergio

    Fateci sapere anche dei veleni interrati in agro sipontino!!


  • Stefano

    Questa non ci arriva proprio…

    Verità, onesta, mettiamoci anche la fame nel mondo e siamo al posto.

    Ma chi è quel -che ha mai parlato contro valori essenziali della nostra società????

    Imparate da Gianni Fiore e Massimiliano Ritucci del M5S,
    loro dicono quello che devono dire, fanno un opposizione dura, senza sconti, ma senza il bisogno di essere volgari, insultare quotidianamente gli avversari politici o postare foto che definire vergognose è dire poco.

    Come detto in streaming al consiglio comunale di oggi da Mariagrazia Campo, questi sono comportamenti fascisti che nulla hanno a che fare con la parola democrazia con cui vi riempite la bocca.


  • Stefano

    In diretta dal consiglio comunale…

    Ahahahahahahaha

    Magno dice a Mariagrazia Campo che leggere ciò che si scrive (pubblicamente) su facebook sia violazione della privacy….ahahahahahahahahahah

    Allora Renzi cosa dovrebbe dire? Gli violano la provacy milioni di persone ogni giorno? ahahahahahahahahahahahahahh

    Poi Magno rinnega la sua protetta (accusata da Mariagrazia Campo di aver postato la foto dell’impiccagione di ebrei riferendola al PD) dicendo che si tratta di post anonimi.

    Post anonimi? Ma se la foto è ancora presente nel suo profilo, ma di che post anonimi parla Magno…mah….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi