Cronaca

Apricena, fermati presunti responsabili rapina Despar

Di:

Controlli carabinieri (STATO@)

Apricena – UN sentito grazie e un encomio pubblico del Sindaco di Apricena Antonio Potenza alle Forze dell’Ordine che, in meno di 24 ore, hanno fermato i due presunti responsabili della rapina avvenuta ieri, 5 luglio, al supermercato “Despar”. “Ribadisco la nostra solidarietà ai gestori del supermercato”, afferma il Sindaco. “Gli indiziati – sottolinea – sono due ragazzi dell’“Oliver Twist”, il centro di recupero che si trova in via Murge, per il quale già da tempo avevamo espresso le nostre perplessità”. “Una struttura che ci è stata lasciata in eredità dalla vecchia Amministrazione e da Tommaso Pasqua, quale ex Assessore alle Politiche Sociali”.

“Negli anni scorsi – rivela il Primo Cittadino – avevamo presentato alla passata Amministrazione le giuste preoccupazioni dei residenti”. “Ci siamo già attivati per cercare di trovare una soluzione che riporti tranquillità e legalità in un’area di Apricena prima lasciata nel dimenticatoio; la nostra intenzione è quella di trasferire il centro altrove e stiamo già preparando i documenti”.

“Il recupero e il reinserimento nella società delle persone che hanno commesso reati anche gravi – va avanti il Sindaco – non si può svolgere in pieno centro storico”. “Questo è un’altro regalo che ci hanno lasciato, ma adesso, con l’aiuto delle Forze dell’Ordine che ringrazio ancora, riporteremo la tranquillità per questi nostri Concittadini, i cui appelli sono rimasti per troppo tempo inascoltati”.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi