Cronaca

Monopoli, pensioni dopo decesso titolare, 52 denunce

Di:

Sede Inps (immagine d'archivio)

Monopoli – LA Guardia di Finanza di Monopoli ha svolto un’attivita’ investigativa nei confronti di una vasta platea di soggetti delegati dai loro familiari alla riscossione di pensioni I.n.p.s..

L’indagine, eseguita sulla scorta dei dati comunicati dall’I.n.p.s. e dei rilevamenti eseguiti presso gli uffici comunali e postali, ha permesso di accertare che 52 di essi, residenti in vari comuni della provincia Barese, hanno continuato a riscuotere ratei pensionistici di persone decedute, sottoscrivendo una dichiarazione di “esistenza in vita” del titolare, come previsto dalla normativa.

La somma complessiva indebitamente percepita, che dovra’ essere restituita, ammonta ad oltre 150 mila euro. I 52 soggetti sono stati denunziati all’autorita’ giudiziaria, per truffa aggravata e falso ideologico.


Redazione Stato@riproduzione riservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi