Manfredonia

R.Farano: Manfredonia non merita il Roots & Culture, passiamo a Monte

Di:

Anche Etana già presente al il festival del Roots & Culture a Manfredonia (st)

Manfredonia – “Il Roots & Culture Festival lascia per sempre il territorio di Manfredonia (FG) per approdare nel territorio di Monte Sant’Angelo (FG)”. A darne notizia a Stato è Ruggiero Farano, fra gli organizzatori ed ideatore dell’evento musicale.

“Il Comune di Manfredonia reputa tale evento come il piu’ piccolo dei piccoli eventi e non degno di fiducia, al contrario, il Comune di Monte Sant’Angelo, ben piu’ attento alle politiche giovanili ed allo sviluppo turistico, ha ritenuto di inserirlo sin da subito tra i Grandi Eventi del suo territorio!”. “Pochi chilometri separano i due comuni ma a dividerli e’ tanta cultura, sviluppo del territorio e fiducia nei propri giovani”.

Si ricorda che il festival musicale era stato organizzato dall’associazione di promozione sociale ‘Elefante20’ già con il patrocinio del Comune di Manfredonia. Il ‘Roots & Culture’ ConsciouSplash Fest aveva alternato “colazioni musicali e sieste pomeridiane momenti dedicati alla natura, allo sport e alla cultura, accompagnati da bevande, cocktail e tuffi refrigeranti, serate vivaci all’insegna delle tradizioni culinarie locali, grazie alla ‘Sagra della Tavola Nostra’, e della musica”.

Nel 2011 si era scelta come location le suggestive aree del villaggio Scalo dei Saraceni, con una giornata interamente dedicata alla natura, allo sport e alla cultura: pulizia delle spiagge, gare di castelli di sabbia, tornei di calcetto e di beach volley, un workshop di murales art, uno stage di dancehall e, in tarda serata, una dancehall con tanti artisti emergenti provenienti dal territorio pugliese e non. Fra i gruppi musicali già presenti: i materani Patchanka Soledada, apripista al cantante giamaicano Lutan Fyah nella sua unica tappa in Europa; ma anche la regina italiana della dancehall, Alevanille, il dj più richiesto d’Italia Mad Kid, il campione europeo Havy Hammer e la Shanty Crew, l’etichetta musicale modenese Bizzarri Sound, il bergamasco Admiral Tonzio, le molisane Danzhall Gyalz Crew e il talento fenomenale del foggiano, one man show, Mr Pushman.

Redazione Stato, ddf@riproduzione riservata



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • gianluca

    caro lettore dv dare atto alla vostra città di Monte di attirare la curiosità della gente oltre che degli appassionati di questa musica e nel dare atto alla classe politica della vostra città di grande attenzione e soprattutto lungimiranza verso la popolazione locale in prospettiva di nuovi e più importanti traguardi complimenti Ah dimenticavo Manfredonia sonnecchia cm al solito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi