FoggiaManfredonia
Appuntamento presso la Camera del Lavoro di Foggia, mercoledì 8 luglio dalle ore 10

Condizioni braccianti in agricoltura, report medici per i diritti umani

Il report del Medu è frutto di testimonianze e dati raccolti nel corso di undici mesi in cinque territori dell’Italia centrale e meridionale – tra queste la provincia di Foggia


Di:

TERRAinGIUSTA, le condizioni di vita e di lavoro dei braccianti stranieri in agricoltura, è il titolo del rapporto che sarà presentato nel corso di una conferenza stampa indetta presso la “Sala Magno” della Camera del Lavoro di Foggia, mercoledì 8 luglio a partire dalle ore 10. Nel corso dell’incontro la Flai Cgil di Capitanata presenterà alcuni dati elaborati sulla base degli elenchi anagrafici dell’Inps relativi alle giornate lavorate in agricoltura, dietro i quali si celano lavoro nero, evasione contributiva, mercato delle giornate.

Il rapporto TERRAinGIUSTA è stato curato da MEDU – Medici per i diritti umani, ed è frutto di testimonianze e dati raccolti nel corso di undici mesi in cinque territori dell’Italia centrale e meridionale – tra queste la provincia di Foggia – che denunciano la drammatica attualità delle condizioni di sfruttamento dei lavoratori migranti in agricoltura: lavoro nero o segnato da gravi irregolarità, sottosalario, caporalato, orari eccessivi di lavoro, mancata tutela della sicurezza e della salute, difficoltà nell’accesso alle cure, situazioni abitative ed igienico-sanitarie disastrose.

Con l’approssimarsi della stagione delle grandi raccolte, a fronte delle emergenze persistenti sul versante dello sfruttamento e delle condizioni di accoglienza indegne cui sono costretti i lavoratori migranti, caratterizzate prevalentemente da soluzioni di fortuna e ghetti malsani, l’analisi dei dati raccolto sarà l’occasione per spronare le istituzioni locali, a partire dal nuovo governo regionale, affinché si proceda con soluzioni e interventi concreti, a partire dalle esperienze messe in campo anche dal sindacato e dalle associazioni negli anni precedenti. Perché la Puglia e la Capitanata diventino terra d’accoglienza e della dignità del lavoro.

Alla conferenza stampa parteciperanno Giulia Anita Bari, coordinatrice del progetto Terragiusta di Medu; Daniele Calamita, segretario generale della Flai Cgil di Foggia; Concetta Notarangelo, Caritas Progetto Presidio “Io ci sto”; Mimmo Di Gioia, del coordinamento provinciale di Libera – Nomi e numeri contro le mafie.

Condizioni braccianti in agricoltura, report medici per i diritti umani ultima modifica: 2015-07-06T12:41:59+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • Skorpionbite

    Chissà perché si parla solo di stranieri… é dei braccianti nostrani trattati alla pari degli extra ne vogliamo parlare? poveri illusi!!!


  • Dino Giordano

    ….. parliamone, te che dici,ricco disilluso? Salam


  • Skorpionbite

    Si vede che vivi fuori dal mondo del lavoro, se parlo é perché ci sono dentro ignorante che non sei altro,ti posso solo augurare di provare cosa significa essere extracomunitario italiano in condizioni di indigenza,non esistono solo gli stranieri, me che te lo dico a fare….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi