Manfredonia
Regolamento da adottarsi con Decreto del Presidente della Repubblica

Istituzione banca dati nazionale DNA, ok Consiglio Ministri

Il provvedimento approvato oggi attua quindi la legge di ratifica nella parte in cui essa prevede l’istituzione, presso il Ministero dell’Interno, di una banca dati nazionale del DNA e, presso il Ministero della Giustizia, di un laboratorio centrale, con la finalità di identificare gli autori dei reati.


Di:

Roma – NEL corso della seduta del 3 luglio 2015, su proposta del Ministro della Giustizia Andrea Orlando, del Ministro dell’Interno Angelino Alfano, del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin e del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Giuliano Poletti, il Consiglio dei ministri ha deliberato l’approvazione in via preliminare di un regolamento, da adottarsi con Decreto del Presidente della Repubblica, che disciplina le modalità di funzionamento e organizzazione della banca dati nazionale del DNA e del laboratorio centrale per la banca dati nazionale del DNA.

Con la legge 30 giugno 2009, n. 85, l’Italia ha ratificato il Trattato di Prüm che mira, a completamento degli accordi di Schengen, a rafforzare la cooperazione transfrontaliera nella lotta ai fenomeni del terrorismo, dell’immigrazione clandestina, della criminalità internazionale e transnazionale e disciplina l’impegno tra le parti contraenti a creare schedari nazionali di analisi del DNA e a scambiare le informazioni in essi contenute, l’impegno a scambiare le informazioni sui dati dattiloscopici (impronte digitali), nonché l’accesso ai dati inseriti negli archivi informatizzati dei registri di immatricolazione dei veicoli.

Il provvedimento approvato oggi attua quindi la legge di ratifica nella parte in cui essa prevede l’istituzione, presso il Ministero dell’Interno, di una banca dati nazionale del DNA e, presso il Ministero della Giustizia, di un laboratorio centrale, con la finalità di identificare gli autori dei reati.

Come previsto dalla stessa legge, sullo schema di decreto sono stati acquisiti il parere favorevole del Comitato nazionale per la Biosicurezza, le Biotecnologie e le Scienze della Vita e il parere favorevole con osservazioni del Garante per la protezione dei dati personali, che ha altresì espresso l’intesa sui termini di conservazione dei profili del DNA e dei campioni biologici.

Redazione Stato

Istituzione banca dati nazionale DNA, ok Consiglio Ministri ultima modifica: 2015-07-06T00:17:08+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi