Manfredonia
Nota stampa Meetup Manfredonia in Movimento

Vertici A.S.E. Manfredonia: la partita sarà decisa ai rigori?

"L'Ase potrebbe informare i cittadini di Manfredonia riguardo ai rifiuti conferiti dalla base Militare di Amendola"

Di:

Manfredonia. Fuori un altro e avanti il prossimo, fino a scadenza! A Manfredonia è saltata l’ennesima poltrona, questa volta dell’ A.S.E., la municipalizzata della raccolta e smaltimento rifiuti, la “monnezza” per usare un termine vintage.

La sostituzione ricorda il cambio di Conte a favore di Zaza ad un minuto dallo scadere dei tempi supplementari: investire di una grande responsabilità un nuovo player fresco fresco. Fuori De Feudis, dentro Carbone. Molto probabilmente la velocità nella scelta è da attribuire al nuovo assetto consiliare: il vecchio carro U.D.C. (dato smentito da Cera,ndr) è riuscito a riemergere ritrovandosi al fianco del Primo Cittadino. Sembrerebbe quasi un’onda lunga di provenienza campana, da li Mastella è resuscitato, forse anche qui da noi Lazzaro rules. Il cambio di vertice dell’A.S.E. rimanda il pensiero all’assessorato all’ambiente, posto superhot a rischio d’ustione di terzo grado, ancora vacante e in delega al Primo Cittadino da mesi. La continuità manca proprio
li dove servirebbe competenza maggiore rispetto alla media e programmazione di qualità.

Non sono accettabili le parole del Primo Cittadino quando paventa una certa “ continuità aziendale” perchè vengono subito in mente i successi nella gestione dei rifiuti della zona turistica di Siponto, dell’area perimetrale al mercato settimanale, del degrado delle spiagge pulite da cittadini volenterosi, dei cittadini ignari di essere registrati mentre vengono consegnati loro i mastelli… Questa continuità imposta, calata dall’alto, senza un’apertura alla società civile, agli enti di ricerca, alle Università, non porterà mai a concretizzare una visione olistica del problema adottando un giusto metodo. Manfredonia non ha bisogno né di fiori nè di opere di bene. “Lagna stagna” dice l’economista Dipak Pant. La rinascita non può prescindere dal cambiare certi riti di nomina ormai in via di rottamazione culturale.

Servono etica e merito, tecnicità, professionalità, propensione maggiore al confronto e non questo ripetersi di riti da prima Repubblica. Noi crediamo nella buona volontà del nuovo amministratore e per questo suggeriamo

Suggeriamo al dott. Carbone di innescare un vero cambiamento a partire dalla trasparenza.

Per esempio l’A.S.E. potrebbe:
1) informare i cittadini di Manfredonia riguardo ai rifiuti conferiti dalla base Militare di Amendola e conseguenti costi e ricavi per il bilancio della città;
2) informare in maniera dettagliata circa i costi di logistica che il Comune affronta indifferentemente se la filiera dei rifiuti risulti chiusa o, come pensiamo, ancora aperta;
3) coinvolgere la comunità di Manfredonia sulle reali funzioni dell’impianto di selezione e quello FORSU, perché come lui stesso afferma “..portano risorse economiche all’azienda e, di riflesso, a tutta la città”;
4) spiegare come mai il completamento del piano di raccolta differenziata porta a porta sia ancora incompleto nonostante siano state sostenute spese cospicue di cui i cittadini faticano a comprenderne l’urgenza;
5) informare sull’avanzamento dei lavori dell’impianto di depurazione per la zona industriale, da portare a compimento;
6) informare sul piano di potenziamento del verde pubblico, per assicurare il degno decoro alla città.

La città attende delle risposte.

Manfredonia 6 luglio 2016
Meetup Manfredonia in Movimento
email: manfredoniainmovimento@gmail.com

Twitter: https://twitter.com/PuntodiStella
Google+: https://plus.google.com/u/0/116736456016595742686
YouTube: https://www.youtube.com/channel/UC-Z4fAunaEIR21_o93kQpCg
Meetup: http://www.meetup.com/it-IT/Meetup-Manfredonia-in-Movimento
Facebook: https://www.facebook.com/sipontini.cinquestelle/



Vota questo articolo:
4

Commenti

  • A mnnezz a sciertt a mizz a stred!


  • Il comune ci succhia il sangue x donarlo al Miramare

    Ci fanno pagare tante tasse per fare che cosa dopo! Nulla solo fumo e soldi da dare al Miramare e al calcio!!


  • Anonima

    Chiedere il commissariamento del comune di Manfredonia per inadempienze varie da parte della giunta e di una serie di illeciti e di mancati controlli vedi fetalme vicino al luc provocato da un magazzino di pesce di 15 mq dove si porta pesce in nero per fatturato il giorno dopo in qualche coop consenziente all evasione fiscale controllate.U Fit ji asse vicino un centro culturale.Sie te il massimo un comune da oscar.


  • La drammatica odissea di Manfredonia

    non si capisce più niente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati