Foggia
Il reportage fotografico sulle strutture fatiscenti

Ex carcere S. Eligio e Conventino: i lavori mai partiti (FOTO)

Lusi nominata commissario della Asp ‘Addolorata’

Di:

Foggia, 6 luglio 2017. “I disegni di partenza non erano sbagliati. Erano molto validi. Anche l’idea di dedicare l’ex carcere di Sant’Eligio alla cura delle donne vittime di tratta mi appassiona molto. Al momento, però, la situazione è questa e pare ci sia una situazione debitoria con la Regione Puglia da definire”. Così scrive Patrizia Lusi sulla sua pagina facebook riportando le foto della struttura fatiscente, i problemi connessi della debitoria e gli auspici, quelli di far diventare l’ex penitenziario una struttura di accoglienza per persone senza fissa dimora. I fondi regionali, un milione di euro, vennero erogati nel 2011 dalla Regione, partì il cantiere ma i lavori si bloccarono. Le foto di oggi testimoniano la situazione di degrado e di abbandono di una struttura storica per la quale si pensava già all’intitolazione. La Confraternita di S. Eligio aveva proposto di dedicarla a don Antonio Silvestri “che nell’’800 si dedicò ai poveri, agli emarginati e alle donne in difficoltà di Foggia”. Se ne discuteva in un articolo del 2011 pubblicato su ‘Foglio di via’, giornale dei ‘Fratelli della Stazione’.

Al Conventino il progetto di un asilo nido
Lusi, già presidente della Asp di S. Nicandro Garganico ‘Zaccagnino’, è stata nominata commissario dell’Asp Addolorata di Foggia la settimana scorsa da Michele Emiliano. L’ultimo incarico di commissario, durante il quale avvenne il passaggio da Ipab ad Asp, risale a 4 anni fa con Alfonso De Pellegrino. Questa associazione di servizi alla persona comprende due strutture, quella del Conventino e quella dell’ex penitenziario di via S. Antonio, “parte integrante del welfare regionale” “Non ho letto ancora le carte, non so cosa si potrà fare – dice Lusi- so che per il finanziamento c’è una debitoria. Si potrebbe tentare un rientro, un’opera di risanamento ma è presto per dirlo. So soltanto che quando sono arrivata nella sede Asp ho trovato tutte le utenze staccate, senza computer”. Nei progetti della Regione al Conventino doveva essere creato un asilo nido. Oggi si trovano in un’ala la Caritas, che accoglie migranti e foggiani in situazione di povertà, il primo piano è da ristrutturare.

ELIGIO (ST)

Finanziamento restituito a Bari
Che si possa destinare l’ex penitenzario, come dice Lusi, a donne vittime di tratta o ad un dormitorio per senzatetto è ancora da definire. Il punto è che il cantiere, dopo la presentazione con l’ex presidente Vendola, il parere favorevole della Sovrintendenza e gli annunci sui media, si è fermato e il milione di euro restituito al mittente. “Sono emersi problemi tecnici”, si commentò all’epoca. Pare cioè che la fragilità delle struttura impedisse il proseguimento dei lavori mentre, sia la Confraternita Sant’Eligio sia altre associazioni, denunciarono, allora e negli anni successivi, la caduta di tegole dal tetto, fili scoperti e mancanza di sicurezza per chi abitava nelle vicinanze. Inoltre quel finanziamento sarebbe stato destinato anche agli arredi, dunque per la struttura vera e propria sarebbero rimasti 400mila euro. Per leggere le carte e riprendere in mano la questione ci vorranno “almeno due settimane” secondo Patrizia Lusi. Che risponde anche a chi le chiede cosa si potrà fare di queste strutture: “Sono appena arrivata, vedremo”.

(A cura di Paola Lucino, Foggia 06.07.2017)

FOTOGALLERY PATRIZIA LUSI

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA

Ex carcere S. Eligio e Conventino: i lavori mai partiti (FOTO) ultima modifica: 2017-07-06T19:38:35+00:00 da Paola Lucino



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi