Manfredonia
Nota stampa

Energas, Comune Manfredonia: per i calunniatori, pronto adeguamento PRG al PPTR

"Espressa, attraverso il comunicato stampa del 30 luglio 2015, la più ferma contrarietà alla realizzazione del progetto in questione"

Di:

Manfredonia – ”LE nuove forze politiche adottano metodi molto vecchi di lotta, che consistono soprattutto nel denigrare e nel calunniare l’avversario. L’Amministrazione comunale di Manfredonia, invece, ha la responsabilità e il dovere di tutelare con i fatti, e non con le chiacchiere, la salute e l’incolumità dei cittadini. La Giunta comunale non risponde ai calunniatori, ma compie atti: in data 5 agosto 2015, riguardo il progetto per la realizzazione del deposito costiero di GPL, ha adottato la delibera n 169 i cui contenuti sono i seguenti:

“I terreni su cui la Società ENERGAS S.p.A. intende realizzare l’impianto sono classificati dal Piano di Gestione come “pascoli naturali” e “percorsi sub steppici di graminacee e piante annue”, l’art. 12 del regolamento del medesimo Piano prevede il divieto di trasformare, danneggiare e alterare gli habitat d’interesse comunitario e di cambiare la destinazione d’uso colturale delle superfici destinate a pascolo permanente ai sensi dell’art. 2, punto 2, del Regolamento 796/04/CE, mentre il successivo art. 18 fa espresso divieto di costruire nuove strade o ampliare le strade esistenti; il P.P.T.R. della Regione Puglia, approvato definitivamente con delibera n.176 del 16 febbraio 2015, tipizza dette aree fra le “Componenti botanico-vegetazionali” negli “Ulteriori Contesti Paesaggistici”: Prati e pascoli naturali; l’area di che trattasi presenta un alto valore faunistico in quanto risulta priva di contaminazione antropica, pertanto un intervento di trasformazione del suolo comporterebbe la distruzione dell’habitat esistente; il vigente strumento urbanistico generale (P.R.G.), recependo in toto la previgente disciplina relativa all’insula D49, ha ribadito la possibilità di insediare all’interno dell’insula D3E (ex D49 – D46 e PIP) “complessi industriali di tipo non inquinante”; l’intervento in questione (Energas, ndr) è ricompreso tra gli impianti a rischio di incidente rilevante, soggetto a specifica normativa relativa al controllo del pericolo di incidenti connessi con sostanze pericolose di cui al Decreto Leg.vo 26.06.2015 n.105 (Direttiva Seveso III); con atto n. 15 del 15.04.2015 il Consiglio comunale ha adottato il Documento Programmatico Preliminare (DPP) per la variante di adeguamento del PRG vigente del Comune di Manfredonia al nuovo Piano Paesaggistico Territoriale Regionale (PPTR), che per l’ampia zona DI 49 a valle della S.S. 89, propone il ritorno ad usi agricoli di qualità, in coerenza con i presupposti del PPTR di valorizzazione dei paesaggi rurali caratterizzanti il territorio, di risparmio nel consumo di suolo e di recupero degli insediamenti esistenti; a seguito dell’incontro dei rappresentanti dell’Amministrazione comunale e della coalizione “Manfredonia 2020”, con i dirigenti di Energas S.p.a. per approfondire i vari aspetti inerenti il progetto per la realizzazione del deposito costiero di GPL, dopo approfondita valutazione delle diverse problematiche, è stata espressa, attraverso il comunicato stampa del 30 luglio 2015, la più ferma contrarietà alla realizzazione del progetto in questione. Tutto ciò premesso, LA GIUNTA COMUNALE DELIBERA di demandare al Dirigente del 7° settore la compiuta definizione dei tipi di interventi ammessi in zona DI49 in considerazione dell’intervento proposto dalla Società ENERGAS S.p.A.; e di predisporre gli atti necessari al fine di portare a compimento l’iter amministrativo di adeguamento del PRG al PPTR già avviato con delibera di Consiglio Comunale n. 15 del 15.04.2015”.

Lo rende noto il Comune di Manfredonia in data odierna.



Vota questo articolo:
17

Commenti


  • Elettore Pd e ammiratore di Angelo Riccardi

    Sindaco e tutti gli altri del pd, come sarebbe bello vedervi tutti alla manifestazione del 27 agosto! Il sindaco con la fascia tricolore a inizio manifestazione sarebbe il top! Ora appoggiamo l’opera di salvaguardia del comune di Manfredonia, con manifestazioni e firme per il referendum per appoggiare la sana e giusta iniziativa del Comune di Manfredonia, nostro massimo garante della sicurezza-


  • svolta

    Se le cose stanno così o meglio stavano già da tempo così e logicamente a conoscenza di chi ha nelle mani leggi e regolamenti ecc.. ecc.., perchè non si è espresso già da prima… invece di farci vivere col petema d’animo ?
    Se le cose stavano così, perchè qualcuno ha detto che nei vari incontri “romani” doveva portare argomentazioni di fatto e non chiacchiere… per non essere deriso…. In questo fatto vedo un vano tentativo “Autorizzativo discrezionale” che però non ha avuto la sua buona conclusione solo e semplicemente dovuto alla lotta intrapresa da tanti cittadini che da quando è venuto a conoscenza di tale percicoloso impianto ha detto da subito NO, NO e NO…. mentre qualcun’altro pareva remasse contro….. la volontà dei cittadini di Manfredonia…. E’ proprio vero la sovranità appartiene al popolo che la esercita col rispetto delle leggi…. qualcuno spero che l’abbia capito che quello che noi cittadino volevano dall’inizio era proprio il rispetto delle leggi (Direttiva seveso 3^) e non solo questa….


  • Sì al referendum!

    Bene,qualcosa si muove ma VOGLIAMO IL REFERENDUM!!


  • San Spiriticchio la Pontida del Gargano!

    Non abbassare la guardia! Insistere con le direttive italiane/ europee e anche referendum se necessiti!


  • babbettes

    Carta canta!
    Referendum a tutti i costi
    sarebbe la panacea di
    tutti i mali, nel caso
    sorgessero atti
    ostativi contro la volontà
    dei politici locali, i movimenti, i partiti, il
    Comune ed in primis tutta
    la popolazione di Manfredonia.


  • Lello73

    Se il nostro grande sindaco sconfigesse l’incubo energas, per lui si aprirebbero le porte per la elezione alla grande alle prossime elezioni politiche per diventare il nostro uomo di punto nella camera dei deputati!!!!


  • REFERENDUM URGENTE!

    NON PERDIAMO ALTRO TEMPO PREZIOSO!!


  • fiato sul collo FUNZIONA BENE

    Sindaco hai appena sperimentato il fiato sul collo…lo avrai per tutti i giorni del tuo mandato


  • Luca

    Compro dei terreni industriali e me li ritrovo agricoli? Chi ne paga le conseguenze?


  • svolta

    Non d’ la prima volta che i terreni da una destinazione passano ad un altra…. Gia’ in passato ricordo il caso del sig. che non riusciva ad avere il cambio ma che una volta venduto, la nuova proprietà’ lo ebbe….. i certificati urbanistici si avevano e forse si hanno, con un solo argomento…. Facendo istanza… Pero’ dipende da chi ne fa richiesta… Capisc a me.
    Evidentemente anche questo s’e’ ottenuto con simili argomentazioni… Quindi sig. Luca chi di dovere sa cosa fare…… e non si rattrista per la siete dell’Energia…. investa altrove…. Manfredonia ha gia’ dato tanto a imprese che hanno saputo solo togliere al territorio di Manfredonia.


  • antonella

    Luca, la lingua batte dove il dente duole,finalmente venite fuori per quello che è la questione,hai mai sentito parlare di rischio d’impresa,chi ti ha detto di comprare i terreni non ti ha informato che tale investimento poteva essere un rischio? No? Peccato,qualunque imprenditore sa che l’impresa è rischiosa e i rischi ricadono direttamente sull’imprenditore. Tona a casa che questa volta vi è andata male.


  • Michele

    Ottimo sindaco! Ottimo!


  • Braccato ed accerchiato

    Braccato ed accerchiato così ci si ritira nella propria tana
    Che boccone amaro da inghiottire
    Dopo le dichiarazioni politiche di Bordo e le dichiarazioni tecniche di Franco La Torre sei stato messo al muro
    Be comunque giustifichiamoci che abbiamo fatto il possibile
    Pazienza


  • Uno di Voi

    “Caro” Angelo, tu non sei il nostro avversario, tu sei il rappresentante di tutta la comunità di Manfredonia e la legislazione ti da ampi margini discrezionali che tu dovresti utilizzare da solo per raggiungere il famoso “Bene Comune”, ma evidentemente non puoi: un bel pò ci metti del tuo, un pò di striscio sono gli altri che ti circondano a mettercelo!

    Non so se mi spiego!

    Constatato questo, noi ti dobbiamo aiutare! E’ un dovere della collettività! Tutti insieme ce la possiamo fare, ognuno facendo la sua parte e ricoprendo i propri ruoli con le proprie responsabilità. Responsabilità che persone ipocrite, doppie e false, insomma i politici, coloro che sono chiamati a far politica, ne dimostrano a iosa! Questa ipocrisia deve finire!

    Non so se mi spiego!

    Noi dobbiamo liberare Manfredonia e i manfredoniani dalle STORICHE CATENE E GABBIE che ci fanno appartenere alla Provincia più povera e malfamata dell’Italia, come constato da oltre 20 anni dal Sole 24 Ore, nonostante abbiamo tutto come patrimonio naturale, a cui si contrappone come un gigantesco muro di gomma il deserto socio-politico-economico e culturale e di Manfredonia e della Provincia!

    Il nostro ruolo, come semplici cittadini, è quello di aiutare un “malato”.

    Non so se mi spiego!

    Ad esempio, con questo tuo comunicato, carte alla mano, tu prosegui un percorso che andava benissimo nell’ottobre 2013, quando l’Energas ha ripresentato il progetto al Ministero dell’Ambiente dove il Comune non ha sollevato un’obiezione, nonostante fosse dotato di un assessorato e di un Dirigente Ingegnere e un pool di tecnici ed esperti!

    Non so se mi spiego!

    Fino al giorno delle elezioni, la tua logica documentata è stata quella di fare lo gnorri, di palleggiare di petto e di tacco, di convocare un inutile Comitato Tecnico e solo il 31 luglio si è deciso, non tu, ma il PD a prendere una posizione netta, quando le vacche grasse sono già uscite dal recinto!

    Oggi, assistiamo ad una pantomima inutile e tu lo sai benissimo!

    Non so se mi spiego!

    Percorrere oggi la strada istituzionale, quella legislativa, quella urbanistica d’emergenza, VA A LEDERE L’INTERESSE DEL PRIVATO, CHE SI OPPORRA’ CON TUTTI I SUOI MASTODONTICI MEZZI ALLE MEZZE DELIBERE CHE IL COMUNE FARA’.

    Non so se mi spiego!

    L’UNICA STRADA EFFICACE PER CONTRASTARE L’INIZIATIVA PRIVATA DELL’ENERGAS, spalleggiata fino a ieri da tutto il mondo politico terracqueo è IL REFERENDUM, L’ESPRESSIONE DELLA VOLONTA’ POPOLARE, in questo modo all’interesse del privato si contrappone frontalmente L’INTERESSE GENERALE ESPRESSO, con tanto di firma, convalida e certificazione!

    Siccome tutti voi del PD vi siete espressi a favore del referendum, bene SCHATTET ‘U SANG a raccogliere le firme!

    VOI POLITICI, VENITE STIPENDIATI DA NOI CITTADINI E QUINDI DOVETE DARE IL BUON ESEMPIO DA BUONI PADRI DI FAMIGLIA!

    Siccome non possiamo aspettare, perchè abbiamo non i giorni, nemmeno le ore, ma i minuti contati, ecco che se il puzzo delle gente vi da fastidio, il sole vi da alla testa, state in vacanza e non volete rotture, allora “caro” Angelo l’unico modo per non far passare l’Energas sta nelle sole tue mani e nella sola tua volontà: convocare immediatamente il Consiglio Comunale per nominare il Presidente del Consiglio Comunale e far esprime i 2/3 dei consiglieri a favore del Referendum.

    Non so se mi spiego!

    Hai afferrato qual è il tuo ruolo politico in questo periodo storico per Manfredonia? E qual è il termine di questa tua enorme responsabilità che tu che ami Manfredonia dovresti assumere, senza nemmeno essere sollecitato e guidato dall’esterno?

    Ecco, tu lo sai bene e per questo, memori dei dejà vu, cercherai in tutti i modi di evitare, “per mancanza di tempo utile”, il periodo 15 settembre-15 novembre, unica finestra prevista per far svolgere il referendum cittadino, che cadrebbe a pennello per ostacolare l’iniziativa dell’Energas!

    IL TUO GIOCO E’ CHIARO E QUESTO COMUNICATO NE E’ UNA DIMOSTRAZIONE.

    NON SO SE MI SONO SPIEGATO!


  • Occhio Critico

    Spero che questo interessamento alla questione da parte del sindaco sia veritiero, devo dire che non mi fido troppo. Potrebbe benissimo essere solo una cosa di facciata che cadrà per cause di “forza maggiore”… spero di no.


  • Il fantasma della maschera del cinema Pesante

    X uno di voi, grazie di esistere. Riesci a scrivere ciò che penso io e credo altre migliaia di cittadini che nn hanno la tua cultura e prepazione. Chiunque tu sia ( non mi interessa) Dio ti benedica e benedica tutta la tua famiglia. Io mi chiedo perchè l’ex sindaco Paolo Campo (attualmente consigliere regionale) perchè sino a tutt’oggi non ha rilasciato una dichiarazione personale, un’assunzione personale di responsabilità di pensiero, cosi come ha fatto il Sindaco Riccardi e altri politici locali. Non ho mai letto giudizi personali di Campo, Leone, Pecorella, ma solo quelli del Sindaco Angelo Riccardi, La Torre, Gatta, Romani, Italo Magno, Movimento 5 stelle, Manfredonia nuova e qualche mente libera di grande spessore.. e gli altri alti rappresentanti di Manfredonia?


  • SIPONTINI E SIPONTINE DOCUMENTI PERSONALI AL SEGUITO PER FIRMARE CONTRO IL PIU' GRANDE DEPOSITO DI GPL D'EUROPA

    FORZA, E’ UN MOMENTO TOPICO PER IL FUTURO DI MANFREDONIA!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi