Cultura
Maestro riconosciuto nell’arte del racconto

Amo la notte con passione – G. de Maupassant

Raccolta pubblicata nella collana “Racconti d’autore” de Il Sole 24 Ore

Di:

Bologna/Manfredonia. Questa raccolta, pubblicata nella collana “Racconti d’autore” de Il Sole 24 Ore, comprende i racconti La notte, Solitudine, Passeggiata, Una serata a Parigi, Un’avventura parigina, I boulevard.

AMO LA NOTTE CON PASSIONE. “Amo la notte con passione. L’amo come si ama il proprio paese o la propria amante, d’un amore istintivo, profondo, invincibile. L’amo con tutti i miei sensi, con i miei occhi che la vedono, il naso che la respira, le orecchie che ne ascoltano il silenzio, con tutto il mio corpo che le tenebre accarezzano”.

ANALISI. Guy de Maupassant è un maestro riconosciuto nell’arte del racconto. “Amo la notte con passione” ne raccoglie sei, accomunati da un’ambientazione notturna e parigina. Si parte dallo straordinario “La notte”, descritta in maniera magistrale da un uomo che vaga solitario per le strade di Parigi. La solitudine dell’uomo come condizione esistenziale ritorna nel secondo racconto: “Da quando ho percepito la solitudine del mio essere mi sembra di sprofondare, ogni giorno di più, in un sotterraneo oscuro di cui non trovo i margini, di cui non conosco la fine e che, forse, non ha nemmeno un limite! Ci entro senza nessuno accanto a me, nessuno intorno a me, nessun essere vivente che percorra questa stessa strada tenebrosa. Quel sotterraneo è la vita.

A volte sento dei suoni, delle voci, delle grida… e avanzo a tastoni verso quei rumori confusi. Ma non so mai da dove provengano esattamente; non incontro mai nessuno, non trovo mai un’altra mano nel buio che mi circonda”. E’ solo anche Leras, protagonista della “Passeggiata” del terzo racconto: proprio durante una passeggiata egli riflette sull’infinita e monotona miseria della sua esistenza. Il racconto “Una serata a Parigi” è più leggero e divertente, con il notaio Vernon, appassionato di musica, che si ritrova coinvolto suo malgrado in una strana avventura. Di avventura, ma di altro genere, si parla nel quinto racconto, dove una moglie delusa dal grigiore matrimoniale vuole conoscere il brivido del “vizio”. Si chiude con “I boulevard”, opera puramente descrittiva. Guy de Maupassant è scrittore realista e moderno, in anticipo sui tempi, indagatore dei profondi malesseri esistenziali dell’uomo di “oggi”. Con una predilezione verso il lato “oscuro” che potrebbe essere intercettata anche dalla sensibilità Millennials e delle generazioni successive.

L’AUTORE. Guy de Maupassant (Tourville sur Arques 1850 – Parigi 1893) studia in seminario e, dopo la laurea, si arruola nella guerra franco prussiana. Erede spirituale del suo mentore Flaubert, celebre giornalista, maestro nell’arte del racconto e autore di capolavori, quali Bel Ami, Une Vie e Forte comme la mort, restituisce una visione lirica e tormentata della condizione umana, una forte denuncia della società borghese, della cupidigia e crudeltà degli uomini. Muore nel 1893 in una clinica psichiatrica.

Il giudizio di Carmine
Guy de Maupassant
AMO LA NOTTE CON PASSIONE
2016, Il Sole 24 Ore

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati