Manfredonia
Recente l'accorpamento del polo liceale: indirizzo classico e scientifico in via dei Mandorli

Manfredonia, “durante gli esami di recupero portano via mobili e banchi” (II – VIDEO)

Alla Provincia spetta il pagamento del fitto dell'immobile di proprietà dell'Autorità Portuale di Manfredonia, pari ad oltre 9.000 euro

Di:

STRISCIONE PROTESTA

STRISCIONE PROTESTA

Manfredonia. “DURANTE gli esami di recupero portano via banchi e mobili“. E’ quanto accaduto stamani, 05.09.2016, al Liceo Classico “Aldo Moro” di Manfredonia. La segnalazione, con video in allegato, arriva dai social. Nelle immagino si vede un operaio impegnato a portare via dei banchi da un’aula dell’istituto. In seguito le proteste dei ragazzi e l’arrivo di una docente. L’operaio ha detto ai presenti che “la Provincia di Foggia (Ente al quale spetta il pagamento del fitto dell’immobile di proprietà dell’Autorità Portuale di Manfredonia, pari ad oltre 9.000 euro – dati 2015,ndr) ha inviato tutte le comunicazioni” per il trasloco, e che fino a quel momento non vi erano state contro-comunicazioni – per il rinvio del trasferimento degli arredi – da parte del suddetto istituto.

LA LETTERA


” Mi viene solo da piangere,è oltraggioso e vergognoso, certo il signore che è stato mandato per portare via i banchi addirittura durante degli esami di recupero poco c’entra, scandaloso è invece tutto il contesto di questa aberrante storia. Il liceo classico non sono solo quattro mura di pietra, il liceo classico ” Aldo Moro” di Manfredonia è storia, vita, la nostra, quella di generazioni intere che si sono sapientemente formate grazie a ciò che questa scuola insegna, crea, plasma amorevolmente degli uomini e delle donne pensanti, capaci di riflettere, ragionare, emozionarsi.

ph antonio troiano

ph antonio troiano

Il liceo classico che per molti suona come obsoleto è invece una scuola all’avanguardia e se vogliamo controcorrente, perché insegna ad usare e mettere il cuore in tutte le cose, quel cuore che manca a chi usa soltanto quella dannata e sterile razionalità. (Marialucia Rinaldi, ex alunna liceo classico Aldo Moro scrittrice ed educatrice dell’infanzia)

L’ACCORPAMENTO


Si ricorda come con recente atto, la Giunta comunale di Manfredonia ha preso atto dell’accorpamento del polo liceale: indirizzo classico e scientifico in via dei Mandorli con n. 28 classi e il trasferimento della sezione staccata dell’IPPSSAR “Lecce” di San Giovanni Rotondo con n. 7 classi presso la sede di Viale Miramare.

La deliberazione della Giunta è stata inoltra alla Provincia di Foggia, ai Dirigenti Scolastici interessati, all’Ufficio Scolastico Regionale e ai Centro Servizi Amministrativi di Foggia per i conseguenti adempimenti.

La conferenza dei servizi. Si ricorda come con atto n. 264 del 13.11.2014 la Giunta Comunale aveva espresso atto di indirizzo per l’attivazione per l’anno scolastico 2015/2016 presso l’Istituto Tecnico Statale “G. Toniolo” dell’indirizzo “Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera” nell’ambito del settore servizi dei nuovi ordinamenti degli Istituti Professionali, assicurando la disponibilità di spazi di proprietà comunale per l’allestimento dei laboratori. Nella Conferenza di servizio del 4 luglio 2016 presso la sede della Provincia di Foggia, a seguito di convocazione prot. n. 44175 dei 24 giugno 2016 effettuata dal Dirigente del Settore Patrimonio e Politiche Educative, erano state e illustrate le problematiche dell’edilizia scolastica di Manfredonia ed in particolare è stata messa in evidenza la necessità di razionalizzare gli spazi ad uso scolastico, come in seguito è stato determinato.

Una raccolta firme è in corso, contro l’accorpamento, a cura di alcuni studenti.

Esterno Liceo Classico Aldo Moro (facebook)

Esterno Liceo Classico Aldo Moro (facebook)

ALLEGATO
n150 del 18072016

Redazione Stato Quotidiano.it – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
13

Commenti


  • Recintare la zona delle paludi di "Orto delle Brecce" di Manfredonia

    Diamine! I facchini operativi in corso d’opera degli esami! Ma che siamo nell’ex Congo Belga?


  • Sipontino

    Ma gli esami di recupero non si fanno prima de primo settembre e i l dirigente scolastico perche non si è mosso prima e perche ci sono i ragazzi ha protestare e non gli insegnanti e il dirigente in prima fila .questo è vergognoso è bellissimo stare al mare e dire armiamoci è partite


  • Saverio

    Poverini , visto che sono rimasti pochi, potrebbero, per non farli scomodare, fare lezioni direttamente a casa . A turno.


  • indignato pensionato

    Gli insegnanti se hanno volonta’ di lavorare lo possono fare anche al liceo scentifico,anziche’ pompare gli alunni per fare sciopero.


  • Arciere

    Liceali pensate a studiare che la preparazione che avete,o che avete avuto,è ridicola se confrontata con i licei “seri”.


  • Bella vita i docenti al classico

    Nessuno dice che il trasferimento del classico lo temono solo i docenti e la vice preside i qualifino ad oggi hanno vissuto in un’isola felice senza controllo? Ora il preside vuole tenerli sotto controllo. Poi mi dovete spiegare perché si dovrebbe pagare un affitto per una struttura parzialmente inutilizzata visto che le iscrizioni al classico sono crollate? La verità è che la protesta è stata organizzata e viene sponsorizzata dai docenti che hanno trascinato gli alunni e genitori che in un certo senso vengono “invogliati .. ” a ribellarsi al trasferimento.


  • Filippo

    A vista di molti non vi era alcuna classe piena e nessun esame in corso. Seduti nei banchi degli alunni in alcuni casi per dare un numero decente a qualche aula (in quanto la maggior parte delle aule risultava vuota) vi era seduto qualche bidello che recitava un ritorno agli studi. Una vergognosa messa in scena e un attaccamento a un immobile del quale tutta la nostra Manfredonia si sta chiedendo il perche’ .


  • il pensiero

    questa è come sempre, una sterile polemica.
    per 2 classi, spese per 9000 euro, e tante classi vuote, insegnanti che vanno a scuola a dieci metri da casa, ….pensiamo al prossimo, va bene l’accorpamento dei 2 licei.

    Finalmente l’alberghiero, un’ottima idea che porterà vantaggi nel breve e medio periodo a tutti.

    una città di mare, piena di locali…era ora che si formino e si inizi a sviluppare una cultura dell’accoglienza e del turismo


  • Male

    Devo dire che il ragazzo che ha parlato per prima è stato veramente bravo nell’esposizione, quasi più bravo della gran parte dei politici, il sindaco in primis. Complimenti


  • Francesco

    Ciao Male, si è stato bravo, tranne per il fatto che secondo lui ci fosse un irregolare non un’irregolarità. Probabilmente sarà stato un extracomunitario quello a cui voleva riferirsi (ironico). Per dire che una persona sa parlare bene dovresti sapere tu l’italiano, IN PRIMIS !!


  • Giulia

    E il nostro penni.. continua a mietere figure di mer.. L”importante per il pennivendolo nostrano è parlare male del sindaco. Che bella soddisfazione.


  • Studentessa del Liceo classico Aldo Moro

    Sono una studentessa del liceo e come tale posso dire a coloro che non sanno nulla di stare solo in silenzio e non parlare a sproposito!
    Non siamo semplicemente “affezionati” a quattro mura, semplicemente temiamo per la nostra salute ed incolumità, dato che la zona dello scientifico dedicata agli alunni del liceo classico è totalmente inagibile. A scuola ci viviamo 5 ore al giorno per 6 giorni alla settimana e come cittadini chiediamo di essere trattati come tali e non come bestie da macello.
    Nessuno ci “pompa” (come dite voi) a protestare, semplicemente vogliamo delle risposte e, soprattutto, vogliamo vivere sereni gli anni di scuola che ci rimangono.
    E ripeto, se non conoscete la realtà dei fatti TACETE.


  • Un cittadino

    Per Marialucia Rinaldi
    Mi permetta di definire (lo dico con dispiacere) il contenuto della sua lettera alquanto retorico e intellettualmente poco onesto soprattutto quando scrive: “… questa scuola (io dico, quella di oggi o quella di ieri?) insegna, crea, plasma amorevolmente degli uomini e delle donne pensanti, capaci di riflettere, ragionare, emozionarsi”. Inoltre lei scrive tra l’altro: “…scuola all’avanguardia (io dico ancora, quella di oggi o quella di ieri?) e se vogliamo controcorrente, perché insegna ad usare e mettere il cuore in tutte le cose, quel cuore che manca a chi usa soltanto quella dannata e sterile razionalità” (sic!).
    Mi scusi: e le altre Scuole, invece, cosa insegnano? Si domandi, piuttosto, come mai il liceo classico di Manfredonia si è ridotto ad avere, appena e a stento, solo 10 classi! Ora, senza usare “la dannata e sterile razionalità” può riflettere sui reali motivi del declino del liceo classico di Manfredonia. In questo modo, vedrà, otterrà le vere ed autentiche risposte di quanto accaduto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati