Cronaca
Nota stampa

Giovani Acli Foggia: Marrone a segretario provinciale

Insistere nella costante ricerca di aggregare i giovani e rieducarli a condividere le loro criticità è il tema del momento, è il compito dei giovani delle Acli, puntare sulla risorsa umana e orientarla al mondo adulto, in una società responsabile, sostenibile, creativa e, in definitiva, umana


Di:

Foggia. Giorno primo settembre 2017 presso la sede provinciale delle Acli foggiane si è svolto il congresso provinciale dei Giovani delle Acli di Capitanata. Ha aperto i lavori dell’assemblea congressuale Fabio Carbone, presidente provinciale, ringraziando i giovani presenti all’assemblea per l’impegno profuso nel corso degli ultimi anni soprattutto sul fronte dell’attività formativa e l’impegno culturale ricordando i tanti incontri tenuti presso istituti scolastici superiori sulle tematiche della legalità e del rapporto tra giovani e lavoro.

Quest’ultimo tema, ha tenuto a sottolineare Carbone, e la vera criticità del nostro tempo, all’interno del quale, le Acli tutte si stanno adoperando per offrire proposte politiche e interventi mirati. E’ intervenuto ai lavori anche Antonio Russo, membro di Presidenza nazionale delle Acli, sottolineando la crescita e l’impegno comune tra il movimento adulto e i giovani delle Acli che necessariamente devono trovare luoghi comuni di dibattito soprattutto coinvolgendo i giovani delle scuole.

La relazione congressuale tenuta dal segretario uscente Giuseppe Marrone fa propria la fiducia espressa in apertura sottolineando come questa sia stata indispensabile per la riuscita di attività che, proprio per il delicato segmento anagrafico, possiedono un’importanza strategica. La necessità di garantire una continuità non solo storica alle Acli, ma spirituale, fa propri quei valori che hanno fatto di questa organizzazione di lavoratori un faro per la promozione della persona.

La società costituita da elementi impegnati in una relazione ha garanzia di sopravvivenza nella e dalla ricerca del valore che sostanzia il legame sociale. Il valore, così come cristianamente abbracciato, della dignità della persona non può prescindere dalla dimensione del lavoro. Il lavoro è un dovere del sostentamento, ma anche un diritto di dignità e fondamentale ingranaggio del meccanismo che permette l’indipendenza e, quindi, la libertà. Le Acli, promuovendo il lavoro, centrale pietra della famiglia, sono in prima linea per l’affrancamento del lavoro da quelle etiche da supermercato che riducono di fatto la dignità a un complesso freudiano o a una patologia da eradicare.

Il lavoro è, come è stato, il tema e il principio di qualunque azione seria che abbia a cuore il territorio. Questo, infatti, non è fatto solo terra, ma è fatto della gente che lo abita e che non vuole rinunciare ad abitarlo. Abitare un territorio, viverlo, significa poter garantire una vita dignitosa che il lavoro permette di avere e di farlo con quella solenne sacralità quotidiana così come insegna il passato.

Insistere nella costante ricerca di aggregare i giovani e rieducarli a condividere le loro criticità è il tema del momento, è il compito dei giovani delle Acli, puntare sulla risorsa umana e orientarla al mondo adulto, in una società responsabile, sostenibile, creativa e, in definitiva, umana.

Giovani Acli Foggia: Marrone a segretario provinciale ultima modifica: 2017-09-06T14:09:12+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi