Novielli, Federfarma: "Così farmacie vicine alle famiglie e ai loro bisogni"

Puglia, vaccini: boom certificati in farmacia

La soluzione, già operativa, ha registrato in due giorni ben 15.529 certificati richiesti e rilasciati dalle farmacie pugliesi

Di:

Bari -In Puglia ci pensano le farmacie a certificare l’assolvimento dell’obbligo vaccinale da parte dei bambini fino a sei anni di età. E’ quanto ha previsto l’intesa raggiunta da Regione e Federfarma due giorni fa per semplificare gli adempimenti burocratici richiesti alle famiglie dalla legge sui vaccini: i genitori che hanno bisogno del certificato per iscrivere a scuola il proprio figlio non devono far altro che recarsi in farmacia con la tessera sanitaria del bambino; provvederà il farmacista a stamparlo, dopo avere interrogato via web il portale regionale dell’anagrafe vaccinale.

La soluzione, già operativa, ha registrato in due giorni ben 15.529 certificati richiesti e rilasciati dalle farmacie pugliesi che offrono gratuitamente il servizio. Un numero, secondo Federfarma, destinato a salire. In crescita anche le prenotazioni delle visite specialistiche tramite le farmacie al Cup del Policlinico che in provincia di Bari superano le mille richieste in un mese: dal 1 agosto vi è anche la possibiltà di pagarvi il relativo ticket.

«Con questo nuovo servizio che sta già ottenendo vasti apprezzamenti» ha spiegato a Filodiretto Vito Novielli, presidente di Federfarma Puglia, «la farmacia del territorio lancia alla collettività un messaggio inequivocabile: una volta di più siamo vicini alle famiglie e ai loro bisogni». L’intesa, inoltre, promette ai titolari una remunerazione specifica per il nuovo servizio, che – assicura Novielli – verrà messa nero su bianco in un paio di settimane. «Per venerdì prossimo poi» prosegue «è in programma la seduta della Commissione regionale sulla farmacia dei servizi che dovrà varare il progetto per lo screening in farmacia del tumore al colon-retto».

 



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi