Capitanata

Emergenza carceri nel Foggiano. Bordo: “il Ministro si vergogni”


Di:

carceri_ok

Il paradosso delle carceri fantasma. Qui Capitanata (fonte image: Fotogramma, by Ferrero Marabini Perego)

Foggia – “L’EMERGENZA carceri avremmo potuto superarla se Governo e maggioranza avessero mantenuto gli impegni e si fossero dedicati ad essa con la stessa determinazione profusa nell’approvazione di leggi ad personam in favore di Berlusconi”. E’ Michele Bordo, deputato del Partito Democratico e componente della Commissione bicamerale Antimafia, a rilevare “l’abisso ormai esistente tra le questioni discusse nel Palazzo e i problemi che impediscono allo Stato di operare con efficienza ed efficacia, innanzitutto a tutela della sicurezza e della dignità dei cittadini”.

“Questo Governo aveva promesso di realizzare nuove carceri per migliorare le condizioni dei detenuti e più risorse per le forze dell’ordine e la polizia penitenziaria. In realtà, erano tutte bugie tanto che, ad esempio, gli agenti della Polizia penitenziaria in servizio in Puglia hanno affermato di essere pronti ad incatenarsi alle sbarre degli istituti di pena in cui lavorano nel tentativo di attirare l’attenzione delle istituzioni sulle disumane condizioni in cui loro sono costretti ad operare ed i detenuti a vivere.
E’ sconcertante apprendere che siano costretti ad anticipare di tasca propria le spese per il trasferimento dei detenuti”.

Il deputato Pd Michele Bordo (immagine d'archivio)

Il deputato Pd Michele Bordo (immagine d'archivio)

Il ministro della Giustizia dovrebbe semplicemente vergognarsi ed intervenire personalmente per garantire il rispetto dei diritti di lavoratori impiegati in mansioni e funzioni tanto utili quanto usuranti”. Agli agenti della polizia penitenziaria e, più in generale, alle Forze dell’Ordine “esprimo la mia più totale solidarietà e vicinanza; ma sono, purtroppo, convinto che il governo opererà ulteriori tagli alle risorse finanziarie ed umane destinate a garantire la sicurezza dei cittadini. Salvo poi far finta di accogliere e condividere gli autorevoli messaggi del Presidente della Repubblica o del Papa sulla drammaticità della situazione delle carceri italiane mentre cresce il numero dei suicidi tra i detenuti e si è aggravata l’emergenza carceraria. A fronte di queste tragedie – conclude Michele Bordo – l’indifferenza del Governo è ancor più grave e offensiva”.

Paradossi. In Capitanata le carceri ci sono ma sono state abbandonate (Vecellio-Radicali.it).Focus “carceri fantasma” in Capitanata

Redazione Stato@riproduzione riservata

Emergenza carceri nel Foggiano. Bordo: “il Ministro si vergogni” ultima modifica: 2011-10-06T13:40:46+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This