Manfredonia
Il contributo di ognuno ha voluto ribadire il concetto di uno sviluppo compatibile con la risorsa più importante di Manfredonia: il mare e quello che riesce ad offrire

Manfredonia. Convegno sul lavoro: sviluppo alternativo

“I progetti da poter attuare sono tanti ma manca la volontà politica e senza governo le idee non possono prendere vita e cosa ancor più importante è farlo nel rispetto delle bellezze ambientali che ci circondano”, ribadisce Magno


Di:

Manfredonia. “Lo sviluppo economico – sociale alternativo è possibile anche nel rispetto dell’ambiente che può e deve diventare un alleato”, così Enrica Amodeo, presidente di Manfredonia Nuova, apre il dibattito che ieri 5 ottobre si è svolto nel Palazzo Serricchio; ad intervenire e dare forza a questa idea erano presenti, tra gli altri, il consigliere comunale, presidente di ‘Manfredonia Nuova’ Italo Magno, il consigliere comunale Michele La Torre e lo scrittore – giornalista Gianni Lannes.

Il contributo di ognuno ha voluto ribadire il concetto di uno sviluppo compatibile con la risorsa più importante di Manfredonia: il mare e quello che riesce ad offrire; Michele Conoscitore, pescatore da 4 generazioni, con sua moglie: “ L’unico modo per superare questo periodo di forte crisi è fare squadra trovando un compromesso sociale, una soluzione sarebbe incentivare la pesca a km 0”, parole vere e genuine quelle della coppia di coniugi che riportano alla realtà delle cose.

“Politica, lavoro e burocrazia devono cooperare e guardare verso un’unica direzione che è il benessere della città…Manfredonia non può più essere tiranneggiata, da anni è danneggiata dalla demagogia, in questo modo non potrà mai esprimere al meglio il potenziale che possiede; la pesca ha retto per anni l’economia di questa città ed ora che ha bisogno di aiuto, noi non possiamo tirarci indietro soprattutto perché rappresenta un’ enorme risorsa”, questo il forte intervento di Michele LaTorre, giovane avvocato e imprenditore sipontino.

Non solo il mare ma tanti i punti di forza su cui far leva per portare alla luce le bellezze di questa terra che rappresenta il cuore pulsante della Daunia, come ricorda Lannes: “Terra e mare, connubio perfetto. Basta alla cementificazione, basta nascondere e trascurare i tesori che il Gargano possiede da sempre; dal mio paesino, Vico del Gargano, faccio fatica a riconoscere Manfredonia ormai ricoperta di cemento…questo è profondamente triste.

Le intelligenze del territorio fuggono e questo rende davvero ardua una ripresa economica e sociale”. Italo Magno ricorda quelle che potrebbero essere le iniziative su cui concentrarsi nel breve periodo:
– L’ Oasi Lago Salso, ricco di flora e fauna dal valore inestimabile;
– L’Acquario/terracquario/terrario che vadano a ricostruire i microsistemi dei nostri territori;
– Una cittadella dello Sport in zona Scaloria che possa offrire ai giovani la possibilità di dedicarsi alla sport con passione senza doversi spostare in altre città per allenarsi.

“I progetti da poter attuare sono tanti ma manca la volontà politica e senza governo le idee non possono prendere vita e cosa ancor più importante è farlo nel rispetto delle bellezze ambientali che ci circondano”, ribadisce Magno.

(A cura di Libera Maria Ciociola, Manfredonia 06.10.2017)

FOTOGALLERY

Manfredonia. Convegno sul lavoro: sviluppo alternativo ultima modifica: 2017-10-06T18:19:09+00:00 da Libera Maria Ciociola



Vota questo articolo:
15

Commenti


  • Nemo

    a La Torre quello che l anno scorso ha votato 18 milioni di debiti del comune con la maggioranza e ora è contro dopo il ritiro delle deleghe …..questi amministratori vi meritate cara Manfredonia

  • Di questi convegni c’è ne vorrebbero almeno uno ogni mese ma per come la illustrato e semplificato l’avvocato Michele la Torre basta questo perché l’abbiamo capito tutti e bene per questo bisogna sostenerli quando è il momento in quando con il loro impegno fanno emergere tematiche sociali che altri tengono nascosto.

  • Dimenticavamo un ringraziamento va anche a Italo Magno e Gianni Lannes e al pescatore che ha introdotto l’argomento .


  • giorgio

    Semplicemente RIDICOLI.


  • gildo

    Il prossimo convegno caro professore. fatelo in una cabina telefonica .


  • Dal Pd a 5 stelle

    Fateli delirare a sti frustrati di corte. E’ arrivato baffone! E’ finita la pacchia!!


  • Noi con Salvini

    X dal PD a 5 stalle, sei passato dalla padella alla brace.


  • Nicola

    Che bel quadretto , peccato che manchi ” o professor “. Evidentemente si vergognava di apparire. Comunque come dice un certo GIORGIO ” SE PRIMA ERANO IN QUATTRO A BALLARE GALLI GALLI , ADESSO , CON IL MICHELE LA TORRE, SONO IN CINQUE A BALLARE GALLI GALLI.


  • Roberto

    Non sapevo avrebbe parlato Gianni Lannes…

    Sono un appassionato di scie chimiche ed extraterrestri, peccato, me lo sono perso.


  • Dal PD al 5 stelle.

    Salvini complice di Renzusconi.


  • Cantalupo di maggese

    Tutto l’astio (ad essere buono) verso il movimento e l’intrepido e caparbio giornalista/scrittore ha la sua genesi nel fatto che hanno smascherato e resa pubblica la grandissima porcata ordita anche con la complicità di subdoli porci.


  • Cane sciolto

    Non fatevi intimorire e condizionare, la parte sana di Manfredonia e’ con voi.


  • Silvana

    È giunta notizia che, Magno e i suoi stallieri e cortigiane, con Gianni , Pinotto dei cinque stalle e il nostro pennivendolo a gettoni sipontino, siano in ospedale, con diagnosi di CACARELLA ACUTA, dopo aver saputo del parere favorevole sui conti COMUNALI da parte della CORTE DEI CONTI.


  • Simone

    Che cosa avrebbe smascherato il giornalista fissato con le scie chimiche e fissato antivacciniano?


  • Pescatore

    Invece di parlare del mercato ittico chiuso si parla di……. Mi meraviglio di Michele, vabbe’ che pure lui al mercato non veniva quindi….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi