BATStato news

Riordino ospedaliero, Marmo incontra Pentassuglia

Di:

Bari – QUESTO pomeriggio, presso l’assessorato regionale alla Sanità, si è tenuto l’incontro tra l’assessore regionale alla Sanità, Donato Pentassuglia, ed il Vicepresidente del Consiglio regionale, Nino Marmo, sulle questioni più importanti che interessano il servizio nel territorio del Nord Barese. “E’ stato un incontro molto proficuo – commenta Marmo – e l’assessore mi ha dato ampie rassicurazioni sulla massima attenzione riservata a questo territorio. Ho sottoposto alla sua attenzione le questioni inerenti al ‘disarmo’ ospedaliero di Trani, Canosa, Minervino e Spinazzola, e la necessità di potenziare ed istituire Pronto soccorsi in queste strutture e punti di primo soccorso con personale medico. Ho rappresentato a Pentassuglia, inoltre, la sproporzione tra numero di abitanti della sesta Provincia ed i posti letto presenti, nettamente inferiori a quanto spetterebbe. Anche su questo, l’assessore mi ha assicurato che ci sarà un leggero, ma graduale e crescente aumento. Ho ricevuto buone notizie anche in merito al celere ed immediato avvio delle procedure per la realizzazione dell’Hospice di Minervino. L’incontro si è concentrato anche sulla necessità che il territorio in questione sia dotato del dipartimento di secondo livello per l’emergenza-urgenza, vista la distanza dai centri di Foggia e Bari.

L’assessore mi ha assicurato di seguire personalmente il reperimento delle risorse necessarie per il nuovo ospedale delle emergenze che servirà l’intero territorio ed ho chiesto anche che nelle more per la sua realizzazione, siano assicurati i livelli essenziali di assistenza sfruttando, in modo adeguato, la struttura dell’ospedale Bonomo. Inoltre, l’intera azienda sanitaria locale è in deficit di personale infermieristico, e solo per Andria servirebbero 20 unità per alleggerire il pesante carico di lavoro che incombe sulle attuali risorse umane.
Ho condiviso con Pentassuglia anche la necessità, a questo proposito, di incrementare gli anestesisti in servizio per utilizzare a pieno regime i 7 letti operatori di cui, attualmente, solo 2 sono attivi. Così come ho ricevuto assicurazioni in merito al bisogno di colmare i vuoti negli organici primariali della Chirurgia generale, Neurochirurgia e Cardiologia. Sempre per la struttura andriese, ho richiesto di velocizzare la sistemazione dei reparti di Neurochirurgia, Sit, Pronto Soccorso ed il sesto piano, rimasto vacante, per consentire una sopportabile gestione dell’esistente. È indispensabile salvaguardare le specialità chirurgiche necessarie per un presidio d’emergenza come Oculistica e Chirurgia plastica. Ritengo siano state affrontate tutte le più importanti tematiche che possono suscitare preoccupazioni nei cittadini del Nord Barese e, viste le rassicurazioni dell’assessore Pentassuglia, possiamo avvicinarci al piano di riordino con qualche timore in meno di assistere alla desertificazione ospedaliera nella Bat”.
“Seguiremo con molta attenzione, ed in ogni sua fase, – conclude Marmo – il riordino ospedaliero nell’interesse di tutto il territorio”.

Redazione Stato

Riordino ospedaliero, Marmo incontra Pentassuglia ultima modifica: 2014-11-06T20:45:03+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi