CronacaManfredonia

Bracconaggio sul Gargano, denunce della forestale

Di:

Anti-bracconaggio (st)

Foggia – CONTINUA senza sosta l’attività di polizia giudiziaria del Corpo Forestale dello Stato finalizzata alla prevenzione e alla repressione dei reati in campo venatorio. Gli uomini del Comando Stazione del Corpo Forestale dello Stato di Cagnano Varano hanno sorpreso in flagranza di reato in località Valle San Martino in agro di Carpino (FG) un bracconiere originario del luogo intento ad esercitare attività venatoria in area protetta.

Lo stesso, edotto della condotta antigiuridica, veniva deferito a piede libero all’autorità giudiziaria per introduzione di armi e materiali esplodenti in area protetta ed esercizio venatorio illecito. Venivano altresì sottoposti a sequestro penale probatorio un fucile calibro 12 marca Beretta e numerose munizioni calibro 12 al piombo spezzato. Controllati inoltre decine di cacciatori, molti dei quali deferiti all’Autorità Amministrativa a vario titolo per omessa annotazione della giornata di caccia sul tesserino venatorio, per omesso recupero dei bossoli delle cartucce, per mancato pagamento delle tasse governative e regionali e per omessa esibizione di documenti venatori. Si ricorda che per segnalazioni riguardanti il bracconaggio ed altre problematiche ambientali è sempre attivo il numero verde CFS nazionale 1515.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi