Foggia

Foggia, lavoratori Don Uva protestano sui tetti (VIDEO)

Di:

Proteste lavoratori Don Uva (St)

Foggia – “CAPISCO perfettamente la tensione e l’angoscia che stanno vivendo da tempo centinaia di dipendenti dell’Opera Don Uva e le loro famiglie, il cui futuro – non solo professionale – è incerto per l’esplosione di un deficit allarmante e per un clima di incertezza sugli interventi da attuare che amplifica la crisi piuttosto che attutirne gli effetti. E la tensione e l’angoscia possono degenerare in manifestazioni come quelle di stamattina davanti alla struttura foggiana, che sono la spia di un’esasperazione arrivata ormai ai livelli di guardia e che chiamano la politica a uno sforzo suppletivo per garantire delle risposte a chi da mesi non percepisce lo stipendio e rischia a breve di non percepirlo più, precipitando in un dramma che non va ignorato, per di più privando la collettività di un servizio lodevole”.
Giannicola De Leonardis, presidente della settima Commissione Affari Istituzionali della Regione Puglia, esprime la sua vicinanza e solidarietà “a lavoratori che sono vittime e non responsabili di una situazione che va affrontata valutando anche e soprattutto la storia del ‘Don Uva’, la sua importanza nel tessuto sociale pugliese, la sua attenzione per malati e disabili di varia natura, il suo essere diventato – proprio grazie alle professionalità acquisite nel tempo – un riferimento ineliminabile e imprescindibile per tante famiglie, le stesse che in queste settimane hanno rivolto accorati appelli per la salvezza dell’Opera e per la continuità delle prestazioni e dei servizi erogati”.

“In attesa delle decisioni del Tribunale in merito alla fattibilità del concordato preventivo presentato dall’Ente per tentare di uscire dal deficit – conclude De Leonardis – la task force regionale messa in campo deve fare la propria parte in tempi rapidi, sollecitando anche l’intervento del Ministero del Lavoro dopo un assordante silenzio intorno a una vertenza che rappresenta una sconfitta per tutti noi, una sconfitta che il territorio non si può permettere”.

I lavoratori sono stati sostenuti nelle proteste di stamane dal segretario Usppi Massimiliano Di Fonso.

VIDEO



Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • MARTELLO

    Sto De Leonardis merita di diventare MINISTRO della SOLIDARIETA’.
    Ad ogni problema non manca la sua………….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi