Foggia

Nuova discarica, Sisbarra: lettera anonima denuncia combine

Di:

Il consigliere comunale Michele Sisbarra a colloquio con la rete delle donne (st)

Foggia – “STAMANE entrando nelle commissioni noi tutti consiglieri abbiamo ricevuto una lettera anonima dai contenuti preoccupati per coloro che esponevano i fatti. La lettera parla della proposta di delibera afferente ad un progetto di discarica per rifiuti non pericolosi presente all’ordine del giorno del prossimo Consiglio comunale (2. Progetto afferente la realizzazione di una discarica di rifiuti non pericolosi – art. 4 – comma 1 b – DLgs 36/2003, presentato dalla Società Immobil Daunia srl. Valutazione di merito;)“. A dirlo in una nota il Gruppo consiliare di SEL e il Partito della Rifondazione Comunista di Foggia.

“I toni, oltre ad essere preoccupati per la possibile realizzazione di una nuova discarica, riportano certezze di combine tra proponenti e diversi consiglieri. Le riflessioni che il gruppo consiliare di Sinistra Ecologia e Libertà ritiene di dover esporre sono di due tipi: la prima riferita al senso delle denunce anonime e l’altra nel merito delle questioni riguardanti la gestione dei rifiuti a Foggia“.

“Per nostra cultura noi di SEL riteniamo che la società può uscire dal tunnel del malaffare se con la stessa tenacia si riesce a denunciare apertamente tutte le forme di irregolarità che sovvertono il sistema di legalità che si intende perseguire. Certo ci rendiamo conto che la paura di non essere protetti rende la denuncia anonima uno strumento di senso civico mascherato ma, e quì riteniamo di dissentire, quando la denuncia è generica e massificante rischia di creare la diffusione del pensiero qualunquista secondo il quale tutto è marcio”

“Seconda riflessione è quella sulla gestione dei rifiuti. Il nostro intervento di alcuni giorni fa in aula consiliare, sulla questione Amica, rende manifesta la posizione di SEL sulla questione. Abbiamo sottolineato come l’esito del referendum in favore della pubblica gestione dei beni comuni debba essere applicabile anche alla nuova società costituenda. È chiaro che, in tale prospettiva di pensiero, non può secondo noi essere presa in considerazione alcuna soluzione che tenga conto di un intervento privato nelle possibili soluzioni di gestione dei rifiuti in tutta la sua interezza. Tale comunicato si è reso necessario non per le possibili conseguenze di tale anonima denuncia, cosa per la quale ci auspichiamo si faccia chiarezza, ma per sottolineare la coerenza di comportamenti del gruppo che ci onoriamo di rappresentare. Il presente comunicato viene condiviso e sottoscritto dal segretario del PRC, Giorgio Cislaghi”, termina Michele Sisbarra del Sel.


Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi