CapitanataCronaca

San Severo, polemiche su affidamento videoriprese (vd)

Di:

Il sindaco Savino (st - Ines@)

San Severo – SCOPPIA il caso sull’affidamento del servizio per le riprese dei Consigli comunali. Secondo Ettore Censano, consigliere dissociatosi mesi fa dalla maggioranza, Ciro Persiano avrebbe ceduto in comodato d’uso il servizio senza una gara pubblica.

Riaffiorano nel Pdl malumori, che sembravano sopiti. Il Consigliere di Destra sociale,Ettore Censano,dissociatosi mesi fa dal gruppo di maggioranza, questa volta prendere di mira Ciro Persiano. “Ho notato”, riferisce l’avvocato, “come i soliti amici del consigliere stavano effettuando le riprese della seduta. Ma in quella stessa occasione l’AC dibatteva sul fatto che aveva concesso in comodato gratuito, agli amici, parte dei locali del Trotta quando il Comune è tenuto a sborsare allo stesso IPAB 110mila euro annui.” Censano afferma di aver accertato che “nessun formale incarico era stato ancora dato a quei soggetti.” Secondo il consigliere il funzionario responsabile, la dottoressa Tricarico, avrebbe risposto, che “è stata fatta una ‘garetta’, e gli stessi hanno presentato l’offerta più bassa anche se nessun affidamento o contratto formale è stato stipulato con la ditta image.com visto la determina è in corso di stesura.”

“E’ una follia”, replica Persiano, “non si tratta della ditta image.com.” Secondo Cenesano, a detta della Tricarico, il consigliere avrebbe fatto pervenire una proposta per aggiudicarsi per cinque anni, al costo di oltre 22mila euro annui, le riprese delle sedute di Consiglio. Alle accuse Persiano risponde, che il “Comune spendeva, ad oggi circa 18 mila euro annui su una media di 20 – 30 Consigli.”

“L’attuale AC ha inteso accorpare ed ottimizzare tutti i servizi affidandoli ad un’unica impresa, oltre alla dotazione della sala di un impianto che riprenderà per intero tutte le sedute, e permetterà di seguirli in diretta streaming sul sito del Comune. La legge prevede che per somme inferiori ai 20.000 euro il Dirigente può effettuare la chiamata diretta”, conclude, “senza sentire alcuno.” Intanto il Presidente del Consiglio Damone comunica che sta esercitando comunque funzione di controllo, acquisendo i documenti sul tema. Il Sindaco Savino sottolinea, che verranno eseguiti tutti gli accertamenti sul caso.

(a cura di Ines Macchiarola – inesmacchiarola1977@gmail.com)


VIDEO





Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi