Manfredonia

Parco veicolare del Comune; solo 1 vendita, le altre destinazioni

Di:

Palazzo San Domenico, Manfredonia ( statoquotidiano)

Manfredonia – CON recente delibera di Giunta, espresso atto di indirizzo per la definizione della destinazione di parte del parco veicolare del Comune di Manfredonia.

UNA SOLA ALIENAZIONE. Alienazione solo per il mezzo Fiat Om Targato 309378 per l’importo di € 700,00.

Individuate le associazioni interessate all’acquisizione delle 3 RENAULT Modus targate DA 686 RN – DA 684 RN e DA 690 RN da dismettere tramite avviso da pubblicare sul sito istituzionale del Comune.

Questa le destinazione degli altri veicoli:

a) Il FIAT Doblò in uso alla Polizia Locale, per “le esigenze del 6°
Settore;

b) il TOYOTA Rav4 targato DB 445 LF resterà in uso alla Polizia Locale;

c) la FIAT Punto targata BH 546 BH, in uso ai Servizi Sociali, sarà destinata a servizio navetta fra la sede comunale e l’ex Tribunale, dal momento del trasferimento degli uffici comunali;

d) Alla Associazione Misericordia di Borgo Mezzanone in luogo del Doblò richesto, le sarà destinata, a costo zero, la Renault Modus targata DA 685 RN, in uso alla Polizia Locale;

e) Alle Guardie Ambientali Italiane sarà destinata, a costo zero, la Renault Modus targata DA 689 RN, in uso alla Polizia Locale;

f) la Megane Renault targata ER315XR, acquistata tramite Consip per le esigenze del Settore Urbanistica, sarà assegnata al Gabinetto del Sindaco e L’ALFA ROMEO 156 targata BS 910 HF resterà in uso al Comune, con successiva assegnazione al Settore Urbanistica “per essere utilizzata per le missioni che effettueranno gli Assessori, i Dirigenti ed i vari uffici comunali”;

Saranno invece rottamare le seguenti autovetture:
– ALFA ROMEO 156 targata BS 485 HF;
– INNOCENTI Small 500L targata FG 490889;
– VOLKSWAGEN Vento targata AL 554 JW;
– e saranno rottamate tutte le autovetture che non saranno destinate alle associazioni.

Le associazioni, a cui verranno destinate le Renault Modus, provvederanno all’espletamento di tutte le pratiche amministrative per il passaggio di proprietà nonché all’assolvimento dell’onere dell’imposta di bollo.

Si ricorda che con deliberazione di G.C. n. 172 del 15.06.2012, l’Ente comunale aveva espresso atto di indirizzo per l’ammodernamento del parco veicolare comunale sostituendo i mezzi non
più idonei all’uso, alienando gli stessi ( rottamandoli, permutandoli o vendendoli a seconda dei casi), ai sensi della direttiva comunitaria 2009/33/CE e della direttiva in tema di premialità per riduzione inquinamento atmosferico ( c.d. Patto dei Sindaci);

Con determinazione del Segretario Generale n.870 del 14.06.2012, integrata con successiva determinazione n. 17.05.2013, si era dato attuazione a quanto previsto dalla succitata deliberazione di G.C., prevedendo ed elencando sia i mezzi da acquistare nell’ambito della Convenzione Consip che i mezzi non più idonei all’uso da alienare;

Con determinazione del Segretario Generale, n. 921del 18.07.2013, si era stabilito di procedere all’alienazione dei mezzi ivi indicati non più idonei all’uso, tramite procedura aperta, con offerte segrete, e con il criterio del massimo rialzo sul prezzo di vendita posto a base di gara per tutto lo stock degli autoveicoli o, per singoli autoveicoli; la citata procedura è andata deserta.

Con determinazione del Segretario Generale n. 1248 del 04.10.2013 si era stabilito di procedere al 2° tentativo per l’alienazione dei mezzi ivi elencati del parco veicolare non più idonei all’uso, applicando un ribasso del 25% sui prezzi posti a base di gara nel primo tentativo risultato infruttuoso.

Si era inoltre stabiliva di procedere tramite procedura aperta, con offerte segrete, e con il criterio del massimo rialzo sul prezzo di vendita posto a base di gara per tutto lo stock degli autoveicoli o, per singoli autoveicoli; anche il secondo tentativo di alienazione è andato deserto; nel bando era stato previsto che in caso di non aggiudicazione si sarebbe proceduto tramite affidamento diretto a richiesta.

ATTO INTEGRALE

Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi