Manfredonia

Sequestro materiale esplosivo, legale: 65enne incensurato, disposti i domiciliari

Di:

Il legale avv. Lorenzo Troiano (stato@)

Foggia/Manfredonia – CONVALIDATO ieri mattina a Foggia l’arresto di Matteo Armillotta – classe 1949, Manfredonia – ritenuto responsabile – secondo l’accusa – di detenzione di esplosivo, reato previsto e punito dall’art.lo 2 della legge 2 ottobre 1967, n. 895.

“Per l’uomo – spiega a Stato il legale Lorenzo Troiano – è stata disposta la meno afflittiva misura degli arresti domiciliari, su disposizione del magistrato Dello Iacovo, ricordando che si tratta di un 65eenne incensurato. Il materiale esplosivo – conclude l’avvocato – è stato rinvenuto all’interno di un bagno pubblico”.

Si ricorda come l’operazione sia stato condotta da personale dipendente della Squadra di PG del Commissariato di Manfredonia – coadiuvato da personale del Reparto Prevenzione Crimine di Lecce. Gli inquirenti hanno diramato una nota nella quale si fa riferimento a materiale esplosivo – denominato EXEM 100 – pari ad un peso di chilogrammi 2,100. L’uomo sarebbe gestore si un’attività commerciale all’interno di un villaggio turistico sito lungo la Riviera Sud di Manfredonia.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
3

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi