Stato prima
"Si lamentano delle nostre primarie con migliaia di persone, siamo gli unici ad avere il coraggio a farle, gli altri si mettono a fondo campo e parlano"

Renzi, c’è chi fa primarie con 50 click

"Nel 2013 - aggiunge Renzi - c'erano Bersani, Berlusconi e Grillo. Se si votasse oggi saremmo io, Salvini e probabilmente Di Maio. C'è un salto generazionale impressionante"

Di:

(ANSA) Il segretario del Pd e presidente del Consiglio, Matteo Renzi, è alla sala congressi dove è in corso il primo weekend di lavori della scuola di formazione politica del partito. “Hanno sempre da ridire sulle nostre primarie, quelli che mandano cinquanta persone a fare click. Si lamentano delle nostre primarie con migliaia di persone, siamo gli unici ad avere il coraggio a farle, gli altri si mettono a fondo campo e parlano”, ha detto Renzi alla scuola politica del Pd. “Nel 2013 – aggiunge Renzi – c’erano Bersani, Berlusconi e Grillo. Se si votasse oggi saremmo io, Salvini e probabilmente Di Maio. C’è un salto generazionale impressionante”. (ANSA)



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Antonino

    Comunque, caro Matteo, non e’ cambiato nulla.
    L’unico cambiamento e’ che nelle primarie, guarda caso, sono aumentati i voti di preferenza di extracomunitari, mentre diminuiti quelli dei giovani italiani, forse dovuto al fatto che i nostri stanno andando tutti all’estero.
    Bellissimo cambio di gioventu’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi