Cronaca
La PS ha denunciato a piede libero l’uomo per il reato di favoreggiamento della prostituzione

Canosa di Puglia, si prostituivano in appartamenti, denunce

L’Ufficio Immigrazione sta quindi curando le procedure relative per il successivo allontanamento dal Territorio

Di:

Bari – A Canosa di Puglia la Polizia di Stato ha eseguito dei controlli mirati al contrasto della prostituzione con personale dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia Municipale. Nel corso del controllo sono state identificate 8 cittadine rumene dedite all’attività di meretricio. Le donne venivano accompagnate presso gli uffici di polizia per i rilievi foto dattiloscopici al fine di accertarne l’identità e la regolarità sul Territorio Nazionale. Gli accertamenti esperiti consentivano di verificare che tutte le cittadine rumene dimoravano nel territorio canosino da oltre tre mesi, senza regolarizzare la loro posizione come previsto dalla Legge.

L’Ufficio Immigrazione sta quindi curando le procedure relative per il successivo allontanamento dal Territorio. Nel contesto investigativo si accertava che le donne avevano preso in locazione alcune abitazioni senza la prescritta registrazione del contratto di locazione ed anche il proprietario dei locali aveva omesso di denunciare all’autorità competente la comunicazione di cessione di immobili.

A seguito degli accertamenti eseguiti, la Polizia di Stato ha denunciato a piede libero l’uomo per il reato di favoreggiamento della prostituzione e furto di energia elettrica, come accertato dal personale dell’Enel intervenuto su richiesta della polizia, in quanto i locali affittati
avevano degli allacci abusivi alla rete elettrica.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi