Manfredonia
In questi mesi la Guardia di Finanza ha intensificato i controlli in materia di droghe pesanti

Manfredonia, eroina, in carcere 41enne. ‘Allarme’ droga per giovanissimi

"Le modalità di assunzione dell’eroina, che generalmente viene fumata"

Di:

L'uomo arrestato dalla Guardia di Finanza di Manfredonia (07.03.2015)

L’uomo arrestato dalla Guardia di Finanza di Manfredonia (07.03.2015)

Manfredonia – COME anticipato, i militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Manfredonia – diretti dal Cap. Carmine Lenza – hanno arrestato martedì 3 marzo 2015 in flagranza di reato un manfredoniano, V.M. di anni 41, per detenzione ai fini di spaccio di 20 grammi di eroina.

I fatti. L’uomo mentre era alla guida di uno scooter e’ stato visto fermarsi vicino a un cancello e raccogliere dal terreno circostante un involucro di colore bianco che poi ha messo in bocca. Dopo essere ripartito, il 41enne è stato fermato dai finanzieri e sottoposto a controllo di polizia, durante il quale ha ingoiato l’involucro con la sostanza stupefacente. Una successiva perquisizione dei luoghi ha consentito ai finanzieri di rinvenire 20 grammi di eroina suddivisa in piu’ involucri occultati tra i cespugli.

L’uomo è stato trovato in possesso di banconote per un importo superiore a € 500 che, con la droga, sono state sequestrate per il reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Il pm di turno ha disposto la custodia cautelare degli arresti domiciliari. Prima di essere condotto nella sua abitazione, l’uomo è stato sottoposto ad accertamenti sanitari presso una struttura ospedaliera a seguito dell’ingerimento dell’eroina.

Nel processo per direttissima al Tribunale di foggia il giudice ha accolto la richiesta restrittiva del PM. L’uomo gia’ ai domiciliari, a causa dei numerosi precedenti specifici e per il reale pericolo di reiterazione del reato, e’ stato condotto presso il carcere di foggia a disposizione dell’autorita’ giudiziaria.

In questi mesi la Guardia di Finanza di Manfredonia ha intensificato i controlli in materia di droghe pesanti, effettuando vari arresti e denunce. Questo a causa del dilagare di un fenomeno che innesca allarme sociale e fa impennare la microcriminalità. “L’eroina è tornata, per mano della criminalità organizzata, sotto forme diverse e facilmente gestibili”. Non si inietta, non si “spara in vena” come si diceva un tempo, e dunque non è più associata all’abusata immagine del tossico vecchio stampo. Ecco perché è così diffusa e trova terreno fertile anche fra i giovanissimi e i minorenni: le modalità di assunzione dell’eroina, che generalmente viene fumata, facilitano il dilagare del fenomeno e fanno passare un messaggio pericoloso, cioè che se una droga si può fumare è quasi normale.

Redazione Stato@riproduzioneirservata

Manfredonia, eroina, in carcere 41enne. ‘Allarme’ droga per giovanissimi ultima modifica: 2015-03-07T12:19:44+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
6

Commenti


  • zoover

    Arrestare gli spacciatori non risolve il problema del consumo di droga! Non è avvenuto in passato, non avviene ora e non avverrà in futuro.
    Trovatemi, dall’alba dei tempi, un solo ex consumatore di droga che ha smesso di essere tale perché li hanno arrestato il pusher!


  • schifo

    Perché farsi di eroina.. fatevi un bel jollone e basta. Ragazzi non fatelo anche per provare, farsi vedere o per un periodo triste, al massimo fatevi una bella cavalcata.


  • Se per te è normale

    Zoover forse non è ciò che volevi dire…..quindi lo spacciatore non va arrestato?


  • zoover

    @se per te è normale
    Di spacciatori ne possono arrestare quanti ne vogliono, ma non risolvono il problema del consumo di droghe.
    Sono paragonabili per me,a livello giuridico,al contrabbando di sigarette, prodotti contraffatti,bische clandestine ecc.


  • un mamma

    Da mamma ho tanta paura, ho un figlio adolescente e vedendo con i miei occhi ragazzini della sua stessa età dediti al “fumo” e anche allo spaccio mi vengono i crampi allo stomaco solo a pensare a qualcosa del genere per mio figlio, così sto sempre “p recchje attizzet” come dicono i vecchi manfredoniani. Ho fiducia in lui, ma mi fa molta paura ” il branco”. Spero solo che qualcuno dall’alto guidi quei ragazzi che vogliono rimanere puliti!


  • un ragazzo

    ragazzi chi vi parla è un ragazzo come voi, che ha iniziato a 16 anni con le canne,poi i primi rave party e alla fine dopo solo 3 anni dalla prima canna sono arrivato a fumare eroina, ora sono circa 8 anni che lotto per uscirne per soli 3 anni di dipendenza. Vi DICO CHE SE FUMATA CREA LA STESSA DIPENDENZA non pensate di uscirne facilmente…..Vi prego non fatelo.ha dimenticavo provengo da una famiglia normale quindi non avevo disagi particolari e dico grazie anche ai miei genitori che non mi hanno mai mollato 1 secondo, dico questo hai genitori che scoprono di avere un figlio TOSSICODIPENDENTE non li lasciate cadere da soli perchè altrimenti non si rialzeranno mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi