GarganoManfredonia
Le temperature torneranno ad aumentare nel corso della prossima settimana

Meteo Gargano, fine settimana instabile, possibile pioggia

Ventilazione ancora tesa dai quadranti settentrionali con mari fino a molto mossi o agitati

Di:

Previsioni meteo (ph: 3bmeteo)

Previsioni meteo (ph: 3bmeteo)

Bari – METEO Puglia: la circolazione di bassa pressione responsabile della recente ondata di maltempo si sposta lentamente verso lo Ionio mentendo ancora attiva tese correnti settentrionali. Tempo ancora spesso instabile tra Basilicata e Puglia con fenomeni tuttavia in attenuazione dalla serata con schiarite lungo le coste adriatiche. Nuvolosi e qualche breve fenomeno atteso anche sul Molise. Temperature perlopiù stazionarie o in lieve rialzo. Ventilazione ancora tesa dai quadranti settentrionali con mari fino a molto mossi o agitati ma con moto ondoso in calo.

WEEKEND UN PO’ VARIABILE E MODERATAMENTE FREDDO. La circolazione di bassa pressione, responsabile delle recente ondata di maltempo, nel corso del fine settimana si allontanerà verso le Ionio perdendo energia. Esso rinnoverà cosi ancora maltempo oggi, ma già da domani i fenomeni saranno meno diffusi ed insistenti. Anche il venti si attenuerà gradualmente con mari che da agitati si porteranno a mossi. Anche nella prossima settimana, tuttavia, persisterà un flusso di correnti dai Balcani che favorirà il transito di annuvolamenti ma con pochi fenomeni associati. Temperature che torneranno ad aumentare nel corso della prossima settimana.

Redazione Stato

Meteo Gargano, fine settimana instabile, possibile pioggia ultima modifica: 2015-03-07T11:40:24+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • MALTEMPO: RISCHIO RINCARI PER I PREZZI DELL'ORTOFRUTTA

    MALTEMPO: RISCHIO RINCARI PER I PREZZI DELL’ORTOFRUTTA

    CODACONS DENUNCIA POSSIBILI SPECULAZIONI SUI LISTINI AL DETTAGLIO A SEGUITO DEI DANNI PROVOCATI DAL MALTEMPO

    ASSOCIAZIONE ALLERTA LA GUARDIA DI FINANZA: MASSIMA VIGILANZA SULLA FORMAZIONE DEI PREZZI

    I danni provocati dal maltempo alle coltivazioni italiane rischiano di dare vita a speculazioni sui prezzi dei generi alimentari a tutto danno dei consumatori.
    Lo afferma oggi il Codacons a seguito degli allarmi lanciati dai coltivatori circa le conseguenze del cattivo tempo che ha imperversato in Italia nelle ultime ore.
    “Abbiamo più volte assistito a immediati rincari speculativi dei prezzi in occasione delle ondate di maltempo – spiega il Presidente Carlo Rienzi – Il rischio concreto è che qualcuno, nei vari passaggi di filiera dal campo alla tavola, decida di lucrare sulle condizioni meteo aumentando da subito i prezzi e generando ricarichi ingiusti che provocano un danno sia ai coltivatori, sia ai consumatori”.
    “Il fenomeno riguarda in particolare il settore dell’ortofrutta – spiega Rienzi – I prodotti oggi venduti nei mercati e nei supermercati sono stati coltivati e raccolti nelle scorse settimane, quando cioè non si era verificata alcuna distruzione delle coltivazioni né danni particolari all’agricoltura. Per tale motivo gli effetti del maltempo legati ad una minore produzione potranno avvertirsi solo a distanza di tempo, e qualsiasi rincaro dei listini al dettaglio che si verificherà nelle prossime ore sarà di tipo speculativo e come tale illegittimo”.
    Il Codacons invita dunque la Guardia di finanza alla massima vigilanza nella formazione dei prezzi al dettaglio e a perseguire qualsiasi comportamento illegale a danno dei consumatori. Ai cittadini suggeriamo di segnalare alla nostra associazione aumenti sospetti dei listini, inviando una mail all’indirizzo info@codacons.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi