Cronaca
La Polizia di Stato ha denunciato in stato di libertà tre persone ritenute responsabili di aver commesso i reati di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione

Barletta, favorivano prostituzione: 3 denunce

Nelle due abitazioni, sottoposte a perquisizione, sono stati rinvenuti e sequestrati sei telefoni cellulari utilizzati per fissare gli appuntamenti


Di:

Barletta. Nella giornata di ieri, a Barletta, la Polizia di Stato ha denunciato in stato di libertà tre persone ritenute responsabili di aver commesso i reati di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Si tratta di un cittadino marocchino di 26 anni ed una 23enne di Barletta, entrambi con precedenti di polizia, e di un uomo di 40 anni, anch’egli barlettano, incensurato. A seguito di una intensa attività d’indagine, gli agenti del locale Commissariato di PS hanno individuato un’abitazione, in via Vittorio Veneto, ove si verificava una costante affluenza di uomini che entravano nell’appartamento e si intrattenevano per circa venti minuti. Entrati nell’abitazione, gli agenti hanno sorpreso una cittadina magrebina, clandestina, che riceveva i propri clienti ed elargiva delle prestazioni sessuali. Contestualmente, con le stesse modalità, altre due donne di origini magrebine svolgevano la medesima attività in un appartamento ubicato in via Magenta. Nelle due abitazioni, sottoposte a perquisizione, sono stati rinvenuti e sequestrati sei telefoni cellulari utilizzati per fissare gli appuntamenti, la somma di Euro 1.100 in contanti e tre agende su cui venivano registrati gli incontri. I tre denunciati gestivano l’attività mediante l’affitto degli appartamenti, la prenotazione degli appuntamenti, la gestione del denaro incassato e la ricerca di giovani donne da reclutare.

Redazione Stato Quotidiano.it

Barletta, favorivano prostituzione: 3 denunce ultima modifica: 2016-03-07T18:50:05+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi