Manfredonia
A cura del dr. Pasquale Rinaldi

Manfredonia, Certificazioni Sanitarie per attività fisica : rispetto delle norme

Di:

Manfredonia. La Legge n. 98/09.08.2013 art. 42-bis prevede “ Al fine di salvaguardare la salute dei cittadini promuovendo la pratica sportiva, per non gravare cittadini e Servizio Sanitario Nazionale di ulteriori onerosi accertamenti e certificazioni è soppresso l’obbligo di certificazioni per attività ludico-motoria e amatoriale”; nonostante ciò, i medici di famiglia continuano ad avere richieste di certificati per frequentare palestre, scuole di ballo, piscine ecc. Invece, è necessario il certificato, che si rilascia dopo esecuzione di accertamenti, quando l’attività sportiva comporta un particolare impegno cardio-vascolare (es. calcio).

Perché, allora, i gestori di attività ludico-motoria e amatoriale insistono, nonostante la legge, a chiedere certificazioni sanitarie ? Conoscono la legge ma continuano ad ignorarla. Se da una parte la norma esclude i gestori da eventuali responsabilità che possano riguardare la salute delle persone interessate, dall’altra, la certificazione sanitaria non esclude il medico da responsabilità legali; lo “scarica barile” non è giusto ed è assurdo pretendere che la certificazione sanitaria assicuri anche ciò che non è prevedibile. Chiedere ciò che per legge non è dovuto, determinando disagio, spreco di tempo e inutili discussioni tra medici e assistiti, è un abuso. Quindi, per quanto riguarda la frequentazione delle strutture ludico-motorie e amatoriali, tutto e affidato al buon senso e al comportamento corretto di ogni individuo, come quando si va a nuotare a mare, o si va a giocare con gli amici a calcio o a calcetto, o si va in discoteca a ballare o si va a correre sul lungomare. E’ molto facile accusare gli altri di mancato rispetto della legalità, ma quando si tratta di noi tutti, ognuno fa o pretende il proprio comodo o utile. Le leggi sono per tutti e devono essere rispettate da tutti : si chiama senso civico.

(Manfredonia 07.03.2016 – Dott. Pasquale Rinaldi)

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This