Manfredonia
La partenza della raccolta differenziata porta a porta nella prima zona (Di Vittorio e Comparti) del Comune di Manfredonia è agli sgoccioli

Manfredonia, differenziata porta a porta: incontro tecnico – operativo con Vigili urbani

Nota stampa Ase Manfredonia

Di:

Manfredonia. ”La partenza della raccolta differenziata porta a porta nella prima zona (Di Vittorio e Comparti) del Comune di Manfredonia è agli sgoccioli. In vista del 18 aprile, data ufficiale dell’avvio del servizio in quella specifica area, si intensifica ulteriormente l’azione tecnica ed informativa di ‪#‎ASE‬. Questa mattina, mentre gli operatori iniziavano l’affissione degli avvisi di rimozione dei cassonetti stradali in zona 1, si è svolto un intenso e proficuo incontro con i Vigili Urbani, i quali, dimostrando alto senso del dovere e forte spirito di collaborazione, svolgeranno un ruolo importante di supporto operativo in fatto di prevenzione, vigilanza e controllo ‪#‎differenziamoci‬”.



Vota questo articolo:
19

Commenti


  • antonella

    Differenziamoci, ottimo spot, quindi in zona 1 parte la differenziata con la raccolta strada strada, e i vigili collaboreranno per il controllo del territorio nella relativa alla zona 1, ma quando poi la raccolta partira in tutte le zone, come sarà effettuato il controllo e la supervisione di tutto il territorio in modo uniforme, celere e continuo nel tempo, e per tempo? Se la cosa non
    dovesse funzionare, se una parte di
    cittadinanza dovesse
    pagare per colpa altri, il
    malfunzionamento di questa differenziata
    strada strada, allora chi di dovere
    dovrebbe dimettersi e cominciare a
    pagare per le proprie responsabilità come
    si fa in tutte le amministrazioni civili,
    dove chi sbagli paga e lo fa assumendosi le dovute responsabilità.


  • az

    Scusate ma farla iniziare nello stesso momento a tutta la cittadinanza? No vero? Giustamente facciamo strabordare i cassonetti delle zone dove non ci sarà la differenziata…perché sicuramente molti non la faranno…ma la porteranno nei cassonetti…fin quando ci saranno…


  • Antonio

    A Milano siamo ben attrezzati con la differenziata. Da voi a Manfredonia è troppo complicato. Mamma mia, 5 bidoni.


  • andrea

    Sara’ un disastro.


  • Andrea

    Vorrei davvero capire chi farà il controllo ,se i bidoni verranno portati dai condomini in orari pressapoco strani ,dalle 21 alle 4del mattino .con l’incivi
    lta dilagante in quelle ore ,ci dobbiamo mettere a guardia dei bidoni .Spiegateci.


  • teo morlino

    PARAFRASANDO UN FAMOSO FILM MI PERMETTO DI DIRE: ” SE TUTTO VA BENE, SIAMO ROVINATI!”


  • gino

    silenzio, il bello viene ora.


  • Zuzzurellone Sipontino

    Anche di notte vigileranno sui nostri cassonetti? Sugli speriamo, pochi atti vandalici, di isolati idioti indigeni? Speriamo bene. Essendo poi, all’esterno delle nostre propietà, i propietari non potranno essere multati, per eventuali errori di conferimento.


  • CROCE & Delizia

    Perchè non effettuarlo a partire dalle due del pomeriggio (quando per strada non vedi nessuno) e partendo simultaneamente da Monticchio verso il centro, dai comparti verso via Di Viittorio fino alla stazione camagna,dalla Acqua di Cristo verso Siponto (tutta la litoranea) dal 2° piano di zona verso la stazione città.
    Così facendo ognuno dopo il passaggio può riportarsi dentro il suo secchio e se qualcuno è daltonico può essere prontamente richiamato inoltre si eviterebbero macelli notturni. O forse non si può disturbare la siesta di qualcuno?!?


  • Il bello viene ora

    Le ire di migliaia di massaie si rivolteranno contro di voi, la gente senza balconi e ripostiglie, le famiglie numerose che producono molto organico. I piano terra, i vecchietti con demenza senile, i maleducati, gli arrabbiati…si scatenerà il putiferio quando toglieranno i bidoni negli zoccoli duri dei rioni a partire da Monticchio e rione stazione, succederà come nel passato., tolti i bidoni la gente depositerà il pattume nello spazio antecedentemente occupato dal bidone. Quelli che buttavano i sacchetti per terra, continueranno a farlo. E le liti condominiali? I bulletti che si divertiranno, la sparizione dei bidoni. Sono contento di questa brillante iniziative perchè finalmente le autorità e i politici si renderenno conto della vera civiltà sipontina.


  • Agata De Feudis

    Gentile Stato, sulla differenziata, argomento principe del momento, si è detto e si dice di tutto e di più. Ben venga la differenziata con annessi e connessi, ben venga la pila degli ingombranti bidoni assegnati , ben vengano le disposizioni di raccolta, visto che dobbiamo attenerci a quanto stabilito,diciamo che va bene tutto ma nel sistema c’è una falla che creerà dei problemi. Come casalinga e da commenti raccolti , secondo me, non si è tenuto conto del territorio e della sua disposizione. A Manfredonia circa il 60% delle abitazioni sono a pianterreno,composte da una o due camere e unico ingresso, pochissimi hanno il cortiletto interno dove mettere i suddetti bidoni e qui nasce il problema: l’UMIDO. Una donna non terrà mai in casa per 48 ore una pattumiera puzzolente con scarti di pesce ,di scorze di angurie , di verdura e quant’altro , farà di tutto per sbarazzarsene , secondo chi ha preso queste decisioni e disposizioni cosa succederà? Ci ritroveremo agli angoli delle strade con sacchetti maleodoranti che non possono rimanere in casa e questo vale anche per chi ha balconi e terrazzi . In tutte le altre città c’è il cassonetto esclusivamente per l’umido e questo ,chi di dovere doveva prevederlo.Gli addetti alla distribuzione raccolgono le proteste e rispondono che l’interessante è partire, eventualmente, in seguito, saranno presi i dovuti provvedimenti. Speriamo bene e staremo a vedere! Grazie per la cortese attenzione Agata De Feudis


  • Melina

    La signora Agata
    ha descritto alla perfezione
    la situazione.


  • Osseervatore

    Alle prime avvisaglie di situazioni sgradevoli, bisogna rendere partecipe le Autorità competenti in materia di sicurezza sanitaria/sociale, non possiamo mica correre il rischio di contrarre malattie come il colera e quant’altro. Vorrei precisare che una volta depositato il bidoncino fuori dal portone di casa o porta di casa, io credo che il cittadino non abbia più alcuna responsabilità e che la cura e il controllo su di essa, ossia sulla spazzatura debba essere di pertinenza delle autorità in quanto il marciapiede è un luogo pubblico e non privato. Inoltre, credo sia fuorilegge oltre che sgradevole tenere bidoni negli atri dei condomini. Il migliore sistema e la raccolta quotidiana porta a porta ovvero ritirando i rifiuti direttamente dietro la porta di casa.


  • carlo romito

    c’è scritto anche nella bibbia nell’apocalisse di Giovanni verso 12 paragrafo 5 che quando iniziera’ la differenziata a manfredonia si apriranno le porte dell’inferno,sciami di buste,lattine pioveranno dal cielo e bottiglie flagelleranno la popolazione,e quando il terzo sigillo sara sciolto tutta la cittadina sara’ sommersa e le bestie residenti patiranno le pene dell’inferno… (d.satira,ndr)


  • zoover

    per l’umido facciamo come gli americani..un bel trita-umido e si scarica nel water!


  • Francesco

    Ho seguito con attenzione tutti i commenti e, devo dire, che tutti hanno le proprie ragioni. Bisogna rendersi conto, e farsene una ragione, che la raccolta differenziata va attuata. Sicuramente ci saranno delle situazioni da rettificare, ma l’aspetto più inquietante è quello di dover lasciare i contenitori per strada, di notte, e noi siamo responsabili di quanto possa accadere. Speriamo che qualcuno intervenga…….

  • E se vicino al mio bidone ci fa la pipì un cane ,io che mi porto su il bidone sporco,e l’igiene??? mho sono perplessa ,devono cambiare la modalità, per me la raccolta va fatta di giorno almeno si evitano atti di vandalismo, la notte si sa non si lasciano nemmeno i bidoni grandi !!!!


  • Francisk U Malandrine

    Un consiglio all’Amministratore Unico dell’ ASE di Manfredonia , dovete distribuire le buste ecologiche oltre ai contenitori, se così non fosse l’umido e l’indifferenziata i cittadini li riverseranno sulle strade della città….sono convinto che se così non sarà prevedo un fallimento della raccolta differenziata….in questo modo soltanto con i bidoni i cittadini avranno maggiori costi durante l’anno per acquistare le buste, per lavare i bidoni i piatti e bicchieri di plastica

  • A mio parere è interessante e utile il discorso del ritiro ad orari “decenti” tali da permettere la non stazionatura dei rifiuti.Costa una isola ecologica?Allora facciamola mobile ad orari fissi.Approvo il commento di “croce e delizia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This