Eventi

Sant’Alberto, una mostra gli rende omaggio


Di:

La mostra (ST)

Pietramontecorvino – FEDE e paganesimo, festa e penitenza, il santo e il diavolo: è una mostra per contrasti e complementarietà quella che Officineventi, agenzia foggiana di comunicazione integrata, dedica al legame tra Pietramontecorvino e il suo patrono Sant’Alberto. Contrasti e complementarietà sono assecondati dall’uso alternato di colori e bianconero, dall’utilizzo delle fotografie su grandi pannelli e proiettate da sette monitor nella Torre Normanna. L’anteprima della mostra permanente intitolata “16 maggio, il Santo e la sedia del diavolo” sarà inaugurata domenica 8 maggio, alle ore 10, nel Centro Visita di Pietramontecorvino allocato all’interno della meravigliosa torre del Palazzo Ducale. L’evento è stato inserito nel programma della Settimana Identitaria che, fino al 17 maggio, offrirà una serie di appuntamenti con l’arte, il cinema, la musica, le escursioni, i libri e il cibo. Maria Grazia Di Gennaro e Francesco Quitadamo, rispettivamente art director e copywriter di Officineventi, hanno ideato e realizzato il progetto col quale raccontare il 16 maggio, il giorno che dal 1889 i petraioli dedicano al pellegrinaggio dal borgo al vicino sito archeologico di Montecorvino, antica dimora di Sant’Alberto.

Grazie alla collaborazione di Alterego adv, giovane impresa di San Severo, e al patrocinio di Comune e Centro Visita multimediale di Pietramontecorvino, la sala posta al terzo livello della Torre Normanna mostrerà il work in progress della mostra, i palii di Sant’Alberto, il loro protendersi verso il cielo, l’offerta di simboli alla dimensione del divino. Su questa sceneggiatura, si innestano le immagini che raccontano della terra, dell’intima connessione tra il 16 maggio e il ciclo delle coltivazioni. Le foto mettono in mostra i volti, le espressioni di gioia nella fatica, catturando motivazioni e valori di un appuntamento che esprime il senso di appartenenza dei petraioli alla loro storia e rinnova il patto intergenerazionale tra i giovani e gli anziani che danno forza, anima e gambe al pellegrinaggio.

La giornata inaugurale della Settimana Identitaria e del Genius Loci Festival sarà aperta alle 9.30 dagli sbandieratori. Alla stessa ora, le guide di Terravecchia in Folk condurranno i visitatori nell’escursione verso il bosco di Pietramontecorvino. La giornata proseguirà alle 10.30 nel Palazzo Ducale con il convegno su “Federalismo, Associazionismo e Unità” e avrà un gustoso intermezzo alle 13.30, nel Giardino Pensile, con una degustazione di prodotti tipici a cura di Coldiretti, dei produttori e ristoratori petraioli. Tra le 18.30 e le 19, nel complesso del Palazzo Ducale, saranno inaugurate altre tre mostre: “La stagione di Demetra”, personale pittorica di Eliana Ventura (Torre Normanna); “Identità Cibo” (Museo Archeologico), a cura del comitato Daunia&Gargano e la mostra sull’Unità d’Italia (Sala dello Stemma). Il programma dell’8 maggio sarà chiuso dallo spettacolo musicale che avrà inizio alle 21.30 nel Giardino Pensile di Palazzo Ducale.

Sant’Alberto, una mostra gli rende omaggio ultima modifica: 2011-05-07T22:04:38+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This