Stato prima
Ha ringraziato chi lo ha eletto "per avere reso possibile ciò che era impossibile"

Khan conquista Londra: è il primo sindaco musulmano

L'ufficializzazione dei dati esatti ha subito un forte ritardo a causa di un intoppo tecnico ai computer

Di:

(ANSA) – LONDRA, 7 MAG – Il laburista Sadiq Khan è stato proclamato ufficialmente nuovo sindaco di Londra e ha ringraziato chi lo ha eletto “per avere reso possibile ciò che era impossibile”. L’ufficializzazione dei dati esatti ha subito un forte ritardo a causa di un intoppo tecnico ai computer. Khan, 45enne figlio d’immigrati pachistani musulmani, batte il Tory Zac Goldsmith, 41 anni, erede di miliardari e aristocratici. (ansa)

Biografia (from wikipedia). Sadiq Khan (Londra, 8 ottobre 1970) è un politico britannico. Come membro del partito Laburista, il 6 maggio 2016 ha vinto le elezioni amministrative per diventare sindaco di Londra contro il conservatore Zac Goldsmith. Ideologicamente si colloca nell’ala social-democratica del partito.

Avvocato difensore dei diritti umani e membro di una famiglia di immigrati pakistani, è entrato ai Comuni nel 2005. Nella sua carriera legale, si è specializzato in azioni contro la polizia, diritto del lavoro ed in materia di discriminazione, recensioni giudiziarie, inchieste e criminalità. Dopo le dimissioni di Gordon Brown come capo del partito Laburista, Khan ha gestito la campagna di Ed Miliband. Nel mese di ottobre 2010, è stato eletto nel governo ombra, ed Ed Milliband lo ha nominato segretario di Stato prospettico per il ministero della Giustizia. L’11 settembre 2015 ha vinto le primarie del partito Laburista nella corsa alla carica di sindaco di Londra. Il 6 maggio 2016 è stato eletto sindaco, il primo musulmano nella storia della capitale inglese.

FITTO: A LONDRA ELEZIONE DI UN SINDACO MUSSULMANO DIMOSTRA CHE SOLO VERA INTEGRAZIONE E’ LA SOLUZIONE . Dichiarazione del leader dei Conservatori e Riformisti, Raffaele Fitto. “Tanti sono sorpresi perché a Londra è stato eletto un sindaco musulmano. Ma il problema non è la sua religione: se lo si attacca per quello, è un errore, perché è stato liberamente scelto dagli elettori. Poi io non l’avrei votato perché è un laburista di cui non condivido le idee. Ma la storia personale di suo padre, un autista pakistano di bus che fa studiare il figlio, è molto bella e positiva. Invece, l’errore più grave, in tutta Europa, è stato per anni un multiculturalismo fallimentare. Occorre integrare i singoli, a patto che accettino legge e valori occidentali, e non lasciare pezzi di territorio (come a Bruxelles) nelle mani di gruppi estremisti, padroni di imporre la loro “legalità”. Questo non deve mai più essere permesso”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi