Manfredonia
"18,9 tonnellate di organico settinanali"

Manfredonia, porta a porta. ASE: 74.1 tonnellate totali prime 3 settimane

"L'incremento costante dei dati evidenziano come ci sia un feeling sempre più forte tra i cittadini e la raccolta differenziata che indubbiamente giova"

Di:

Manfredonia. ”RACCOLTA differenziata porta a porta nell’Area 1 di ‪#‎Manfredonia‬. Come ogni weekend ‪#‎Ase‬ rende noti i dati relativi al servizio:
74,1 tonnellate totali delle prime tre settimane;
25,6 tonnellate totali settimanali;
18,9 tonnellate di organico settinanali;
3.9 tonnellate di plastica settimanali;
3 tonnellate di vetro settimanali;
+ 40% di ingombranti conferiti al Punto Ecologico di via Tratturo del Carmine (periodo gennaio – aprile 2016).

L’incremento costante dei dati evidenziano come ci sia un feeling sempre più forte tra i cittadini e la raccolta differenziata che indubbiamente giova, rispetto al recente passato, al decoro urbano ed alla qualità della vita dei residenti e dei turisti. Non di secondo piano l’aspetto più tecnico legato alla salvaguardia dell’ambiente e contenimento dei costi a carico dei contribuenti (entrambi legati alla delicata tematica delle discariche in esaurimento), in quanto tali frazioni di rifiuti opportunamente separate dai cittadini, sono già state conferire da #Ase agli appositi impianti di filiera. Amministrazione comunale ed Ase si complimentano e ringraziano i numerosissimi cittadini dallo spiccato senso civico e responsabilità che con la loro collaborazione stanno contribuendo personalmente al successo del nuovo servizio di raccolta rifiuti, divenuto modello di governance del territorio anche oltre i confini locali”.



Vota questo articolo:
12

Commenti


  • non se ne puo' piu'jatevenne

    Quale decoro Che in certe strade la gente mostra quanto e’ sporca e debosciata.Ma quando fate i controlli?i porci vanno tenuti in gabbia


  • Pescatore

    Bravissimi c’è l’avete fatto.Così come ce l’avete fatto a portare a zero il mercato ittico.Congratulazioni.


  • Domani chi ama la città allo stadio non va.


  • Santiago Nadar

    Feeling?Con il mercato ittico il feeling non esiste anzi…….Che schifo robb d mnnezz.


  • pescatore xxl

    Mi aggancio al collega pescatore e gli dico ada vdì angor.Questi sono spratici senza nessuna conoscenza del settore gli hanno messi la e loro si stanno finchè non li prendiamo e li buttiamo fuori oppure li facciamo rimanere solo a loro.


  • Pasquino

    Niente di eccezionale perché questi risultati dovevano essere conseguiti già da qualche anno, stando alle disposizioni legislative, per cui non c’è niente da osannare. L’unico dato certo e’ che i manfredoniani pagano un’eco tassa al massimo della sua tariffa. Comunque dall’operazione in corso, statisticamente, quale ristoro riceveranno?


  • kikko

    Alle ore 19 rifiuti consistenti abbandonati nei pressi del cassonetto del lido aurora e nei pressi del marciapiede difronte il tabaccaio a siponto. Avete ragione, la gente si sta sensibilizzando…ma de che..


  • frank

    ottimo feeling, fatevi un giro per le periferie della città, per esempio alle spalle del palazzetto dello sport zona mercato, poi ancora altro giro lo potere fare in zona tratturo monte barone e proseguendo dalla parte opposta su strada comunale 13 ( strada vicinale della piticagnota) ormai diventata discarica a cielo aperto.


  • angelo

    Sapete come si dice a Manfredonia? A procession c’ vod’ quann ciarr’t’r.


  • La politica italiana è il cancro maligno della nazione.

    Ha ragione Angelo.


  • Marco

    Ieri pomeriggio a siponto, al lido di fronte al tabacchino, accanto alla Kasbah, c’erano 3 individui che ripulivano e che avevano accumulato sacchi e sacchi di immondizia, sicuramente poi lasciata davanti ai bidoni anzichè portarla al punto ecologico!!! E su viale degli eucalipti c’era un immondezzaio gigantesco, quanto una casadavanti ai bidoni della spazzatura!!! Ora, chiunque tu sia, spero possa sprofondare nella tua stessa immondizia, grandissimo pezzo di –!!!!


  • antonello

    Vi ricordate della registrazione audio dell’anziano che rifiutava i mastelli e che qualcuno ha pensato di far girare sui social e pagine facebook, ebbene il genero di quel signore anziano in questione è un ispettore della guardia di finanza. Vediamo se qualcuno trova esilarante questo dato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi