ManfredoniaSport
"I ricordi più belli sono legati alle giornate passate nel campetto di Manfredonia con il maestro La Forgia"

Manfredonia. Martina Zerulo: il tennis sipontino nel mondo

"Amo molto la Schiavone per la sua grinta e il suo carattere ma non sarebbe male sicuramente riuscire a raggiungere i magnifici risultati della Pennetta e della Vinci"

Di:

Manfredonia. Quattro chiacchiere con Martina Zerulo (classe 1998), talento sipontino doc in continua crescita nell’ambito del tennis mondiale, che disponibile e gentilissima parla a Stato Quotidiano della sua vita professionale e privata. Questo anche per svelare i segreti del suo successo “pur rimanendo con i piedi per terra”.

Le numerose vittorie ti stanno portando sempre più in alto nel ranking mondiale. Sacrificio, passione e cos’altro ti motivano?
Passione prima di tutto: ho iniziato a 8 anni a Manfredonia con l’insegnante La Forgia, lo sport mi faceva stare bene e mi divertivo tantissimo; mio padre giocava a tennis e mi ha trasmesso la voglia di approcciarmi a questo bellissimo sport. Quando fai qualcosa che ti piace i sacrifici non ti pesano affatto.

– Hai cominciato da piccolissima…hai capito subito che questa sarebbe stata la tua strada?
I primi anni no perché lo facevo per puro divertimento, poi dai 10-11 anni ho iniziato a giocare ed allenarmi presso l’Accademia Tennis di Bari; ci sono stati i primi tornei, campionati italiani che fortunatamente sono andati quasi tutti bene. E’ cresciuta sempre più la voglia di impegnarmi per raggiungere importanti risultati spinta dalle forti emozioni che ti regala la competizione.

Partirai a breve per la Tunisia, quali progetti stai portando avanti?
Sarò due settimane in Tunisia per due tornei ‘15000 dollari’, dei tornei Pro, è un trampolino di lancio di alto livello per iniziare la carriera tra i professionisti essendo uscita da poco dagli under 18 (la Zerulo si è posizionata al 200esimo posto mondiale tra gli under 18).

Ci sarà poi il rientro in Italia per gli esami di Stato e poi ripartirò a luglio in giro per il mondo.

C’è un ricordo in particolare che ti lega a Manfredonia e cosa porti con te in giro per il mondo della tua terra d’origine?
I ricordi più belli sono legati alle giornate passate nel campetto di Manfredonia con il maestro La Forgia, si giocava tutto il giorno con altri bambini…era bellissimo!
La mia famiglia mi segue sempre e mi sostiene, è fondamentale per me; numerosi fan/concittadini mi fanno sentire il loro calore e il loro supporto attraverso i social.

La Puglia si sta contraddistinguendo sempre più tennisticamente parlando, una su tutte ricordiamo la Pennetta…tu hai una tua icona da cui prendi ispirazione?
Amo molto la Schiavone per la sua grinta e il suo carattere ma non sarebbe male sicuramente riuscire a raggiungere i magnifici risultati della Pennetta e della Vinci.

Qual è il tuo sogno più grande?
Di certo vincere lo Slam, in particolare a Wimbledon ma anche riuscire a rientrare tra le prime 50 al mondo non sarebbe affatto male; riconosco che non è per niente semplice ma la voglia e la determinazione non mancano.

(A cura di Libera Maria Ciociola, Manfredonia 07.05.2017)

redazione stato quotidiano.it – riproduzione riservata



Vota questo articolo:
6

Commenti


  • Pasquino

    Bravissima! Complimenti! Seguire la propria passione e’ la cosa più bella che ci sia. In bocca al lupo e porta alta la bandiera del tuo paese.


  • Alfrefonia

    Bravissima, cerca di guardare sempre AVANTI , non fermarti mai.
    Spero che il nostro Sindaco finanzi e partecipi alle spese di.soggiorno che devi sopportare, cosi’ come finanzia il Manfredonia calcio, con dei risultati scadenti e di violenza .


  • Il lungomare orribile x Siponto

    Speriamo che dopo tanti sacrifici la passione per lo sport da parte di questa ragazza venga premiata. Bravissima!


  • Maria Guerra

    Finalmente una nuova stella di Manfredonia. Complimenti


  • Vincenzo Zerulo

    A Manfredonia esiste solo e solamente il CALCIO. Martina MAI avuto soldi a sostentamento della sua attività agonistica da parte del Comune di Manfredonia. Martina gode di molta popolarità a Manfredonia, ma si ferma solo li. Quando ho provato a chiedere degli aiuti economici a qualche azienda locale….. NESSUNA se l’è sentita di sponsorizzare mia figlia.
    Purtroppo con questa realtà economica Martina dovrà fare subito i conti, perché con i soli aiuti della famiglia e della FIT non si va assolutamente da nessuna parte e prima o poi……


  • zak

    Martina numero 1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This