Manfredonia

Graduatoria Cardiologia: “29^ invece che 7^”, TAR: Commissione chiarisca

Di:

Graduatoria per Cardiologia: 29^ posto invece del 7^, TAR: Commissione chiarisca (STATO)

Bari/Manfredonia “(…) la difesa della ASL nel merito si è limitata a ribadire la correttezza dell’operato della commissione, senza replicare alcunché alle puntuali doglianze in merito alla mancata valutazione dei titoli specificamente indicati (…)“. Ricorso di una cittadina di Manfredonia al Tar Puglia di Bari per l’annullamento della deliberazione del Direttore Generale dell’ASL FG, n. 182 del 2.02.2012, “mai notificata né altrimenti comunicata, pubblicata per quindici giorni consecutivi all’Albo Pretorio dal 2.02.2012 al 17.02.2012”, con la quale è stata approvata la graduatoria relativa all’Avviso Pubblico per soli titoli per il conferimento di incarichi a tempo determinato di Dirigente Medico in Cardiologia; nel ricorso contro l’Asl Foggia (costituitasi in giudizio), e nei confronti di 2 cittadine, la parte ricorrente – “collocatasi al 29° posto, invece che al 7° come preteso” – ha chiesto anche l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia, “di ogni altro atto ad essa connesso, presupposto e/o consequenziale, tra cui i verbali n. 1 del 18.02.2011 e n. 2 del 25.02.2011 con le relative schede di valutazione delle domande dei candidati, nonché di ogni ulteriore atto, non conosciuto, per il quale si formula espressa riserva di presentare motivi aggiunti, ivi compresi ed ove occorra”. Relatore nella camera di consiglio del giorno 31 maggio 2012 il dott. Desirèe Zonno.

Nella recente ordinanza, i magistrati della seconda sezione del Tar Puglia di Bari – Sabato Guadagno, Presidente, Antonio Pasca, Consigliere, Desirèe Zonno, Primo Referendario, Estensore – “(..)Rilevato che (la ricorrente) lamenta che il punteggio per i titoli non le sarebbe stato correttamente attribuito; ritenuta infondata l’eccezione di difetto di giurisdizione in quanto si è in presenza di una selezione pubblica caratterizzata dalla presenza di un bando, della valutazione comparativa dei partecipanti e con formazione di graduatoria (benchè senza vincitori) cui attingere (c.d. graduatoria a fini di scorrimento)”; “impregiudicata ogni questione inerente l’integrità del contraddittorio (allo stato incompleto per non essere stati intimati tutti i contro interessati collocati in posizione potiore alla ricorrente e che da questa verrebbero scavalcati laddove fosse accolto il ricorso)”; “rilevato che la difesa della ASL nel merito si è limitata a ribadire la correttezza dell’operato della commissione, senza replicare alcunché alle puntuali doglianze in merito alla mancata valutazione dei titoli specificamente indicati; ritenuto che appare necessario, ai fini del decidere, richiedere alla Commissione giudicatrice i documentati chiarimenti, indicati in dispositivo”, hanno ordinato alla Commissione Giudicatrice dell’ASL resistente di predisporre una relazione in cui, analiticamente – cioè per ciascun titolo di cui la ricorrente lamenta la mancata valutazione – fornisca le ragioni della mancata valutazione ovvero riveda le proprie precedenti determinazioni.

Il Tar ha fissato il prosieguo dell’udienza camerale al 12.7.2012, con disposizione di deposito della relazione entro il 1.7.2012.

g.defilippo@statoquotidinao.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi