Manfredonia

Tribunali, Bordo: c’è criminalità, Capitanata fuori dai tagli

Di:

Una recente immagine dell'onorevole Bordo (STATO@)

Foggia – “IL Governo dovrebbe spiegare meglio i criteri utilizzati per la selezione delle sedi giudiziarie da cancellare e, su questi, aprire un confronto in sede parlamentare e con i territori interessati, perché non possono essere solo le ragioni finanziarie a determinare le scelte”. Michele Bordo, deputato del PD, commenta la notizia dell’annunciata soppressione “di quasi tutte le sedi giudiziarie della Capitanata”, a partire dal Tribunale di Lucera e dalle sezioni distaccate di quello foggiano.

A dicembre “ho presentato al ministro della Giustizia un’interrogazione con cui facevo rilevare la necessità di valutare e considerare, oltre alle ragioni finanziarie, anche le specificità territoriali. Nel caso della Capitanata c’è una radicata presenza di organizzazioni criminali e mafiose proprio nelle zone di competenza delle sedi giudiziarie che si vogliono sopprimere; unita ad una configurazione orografica che rende particolarmente disagevole il collegamento tra il capoluogo e le zone più interne dei Monti Dauni e del Gargano.

Il Governo comprenderebbe meglio queste considerazioni se attivasse un dialogo con le istituzioni territoriali – prosegue Michele Bordo – al fine di verificare e migliorare sul campo gli effetti di decisioni che non possono essere esclusivamente basate sui calcoli ragionieristici e i risparmi, tra l’altro tutti da verificare. Nel caso della Capitanata i tagli alle sedi giudiziarie rischiano di produrre un aumento della spesa e disfunzioni nell’amministrazione della giustizia. Il Tribunale di Foggia, infatti, non ha spazi sufficienti per accogliere le strutture periferiche cancellate dal provvedimento del Governo, rendendo necessario l’affitto di altri immobili con l’esborso di somme notevoli a carico dello Stato.
L’approfondimento di questo aspetto – conclude Bordo – unito alla valutazione che la criminalità organizzata non si può affrontare senza strutture e mezzi adeguati, mi indurrà a chiedere, con la necessaria determinazione, che il Governo valuti meglio l’eventualità di escludere la provincia di Foggia dai tagli delle sedi giudiziarie”.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • Michele Renzullo

    E che fai quindi…voti contro?


  • giacomo

    Il governo che il tuo artito appoggia fortemente auspicando anche un monti bis assieme alla banderuola casini.
    E poi tu dov’eri sino adesso?
    Adesso ti svegli?
    Ma fateci il piacere
    Andate a casa tutti che fate una figura migliore


  • gianluca

    the game is over for you Mr.


  • michele guerra

    bordo
    ma te lo chiedi perchè non sei “simpatico” a tantissima gente?
    io, se fossi in te, me ne andrei all’estero.
    li almeno non ti conosce nessuno


  • euro80

    bordo prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr vatt a dorm ca je meghj


  • euro80

    BORDO ma tu non sai nemmeno di cosa stai parlando…..avrebbe detto il caro TOTO…. MA MI FACCIA IL PIACERE…..pensa a fare qualcosa di serio per questa città e non stare a dire solo chiacchiere. RENDIAMOCI TUTTI CONTO DA CHI SIAMO COMANDATI NOI….


  • onore al merito

    e che c’azzecca direbbe di pietro! i processi di mafia ed alla criminalità organizzata si celebrano a bari poichè competente la dda se in abbreviato mentre a foggia se con rito ordinario! il tribunale di manfredonia in materia non ha nessuna competenza! il problema è altro: se una città di 60.000 abitanti si vede spogliare contemporaneamente di tribunale ed ospedale vuol dire fare passi indietro rispetto a quello sviluppo e senso di civiltà dei quali una comunità come la nostra non può fare a meno! prima di parlare impariamo a contare fino a 10!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi