CronacaFoggia

Verde Foggia, da piazza Barone a Parco San Felice “allarme rosso”

Di:

Parco San Felice - una giostra rotta (ST - arcxhgivio)

Foggia – ERBA alta, sporcizia, rifiuti, vetri, carte sparse ovunque, e chi più ne ha più ne metta. Questo è lo stato, ormai noto da tempo, delle aree verdi di Foggia. A denunciarlo il comitato provinciale della Capitanata dei Verdi e degli Ecologisti e civici di Foggia.

Una situazione difficile, che si presenta ormai da tempo, e che si acuisce nei periodi estivi, dove le alte temperature rendono ancor più insopportabile una situazione già di per sé complicata. Nei giorni scorsi molti foggiani hanno lamentato la presenza di insetti e topi nei pressi delle abitazioni. Manca una disinfestazione adeguata, soprattutto nelle zone periferiche della città.

Il Comune, dal canto proprio, ha spiegato di aver provveduto nelle scorse settimane alla ricognizione tecnica degli impianti di approvvigionamento delle fontane e di irrigazione dei giardini. Ma la situazione delle aree verdi rimane critica: solo per fare alcuni esempi, i giardini di piazza Maria Grazia Barone sono colmi di immondizia; non se la passano meglio parco San Felice e piazza Padre Pio, che spesso diventano oggetto di incuria e inciviltà.

I Verdi di Capitanata elogiano i tanti cittadini foggiani che stanno provvedendo in piccoli gruppi a ripulire alcune zone della città, come è accaduto per il Rione Diaz qualche giorno fa. Ma sollecitano il Comune di Foggia ad imbastire una seria disinfestazione e la raccolta dei rifiuti per riportare decoro all’intera area verde urbana.


Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi