CronacaManfredonia
Rilevante attività di servizio a tutela della spesa pubblica

Assegni sociali a migranti, 174 denunciati in Puglia

Individuati e denunciati alle competenti Autorità Giudiziaria 174 soggetti, falsamente residenti nelle province di Bari e Barletta – Andria - Trani

Di:

Bari. Rilevante attività di servizio a tutela della spesa pubblica, coordinata dalle Procure della Repubblica di Bari e Trani e condotta dai Finanzieri del Gruppo Pronto Impiego Bari e della Tenenza di Altamura, unitamente a funzionari delle Direzioni Provinciali INPS di Bari ed Andria. Attestavano fittiziamente la residenza sul territorio nazionale, mentre erano trasferiti da tempo in altri Paesi. Il loro scopo continuare a beneficiare dell’«assegno sociale» (mediamente 450 euro mensili), spettante agli ultra 65enni residenti e domiciliati in Italia con redditi modesti. La maxi-truffa da 5,6 milioni di euro, perpetrata nei confronti dell’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale è stata scoperta dalla Fiamme Gialle baresi, a seguito di circostanziati elementi informativi, acquisiti autonomamente che ha permesso di individuare e denunziare alle competenti Autorità Giudiziaria 174 soggetti, falsamente residenti nelle province di Bari e Barletta – Andria – Trani.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati