Manfredonia
Atti in allegato

Partecipate Comune Manfredonia, la relazione dell’Organo dei Revisori

Di:

Manfredonia. ”(..) contravvenendo a quanto previsto (ai sensi di legge,ndr) l’Ente non ha implementato alcun sistema di controllo interno sulle Società partecipate non quotate e sugli altri Organismi gestionali esterni (…)”. E’ quanto emerge dalla ‘Relazione sul rendiconto per l’esercizio 2015‘, a cura dell’Organo di revisione del Comune di Manfredonia (costituito dai dott.ri: Pietro Gianfriddo, Giuseppe Toma, Mario Alfonso Gentile).

IL TESTO.
”(..) l’Ente nel corso del 2015 ha definito E approvato il “Piano operativo di razionalizzazione delle Società e delle partecipazioni societarie (..) nel termine del 31 marzo 2016, alla medesima diramazione regionale della Giustizia contabile, l’Ente ha trasmesso l’ulteriore Relazione che esplica i risultati conseguiti (…).

”L’Organo di revisione prende atto che: contravvenendo a quanto previsto dagli artt. 147, comma 2, lett. d) ed e), e 141-quater del Tuel, l’Ente non ha implementato alcun sistema di controllo interno sulle Società partecipate non quotate e sugli altri Organismi gestionali esterni; l’Ente non ha istituito alcuna struttura interna in grado di garantire un costante ed effettivo monitoraggio sull’andamento delle Società; l’Ente non ha attivato alcuno monitoraggio costante anche sugli Organismi gestionali esterni diversi dalla Società, sia in funzione di quanto previsto nell’art. 147, comma 2, lett. d), del Tuel, sia per dar corso al controllo sugli equilibri finanziari imposto dall’art. 141-quinquies del Tuel (atteso che l’Ente “padre” deve sempre avere cognizione dell’andamento economico-finanziario delle gestioni parallele· in funzione degli effetti che possono determinarsi sul proprio bilancio finanziario);

L’Organo di revisione, inoltre, prende atto:
• che l’Ente ha impegnato ed imputato per il 2015 risorse a favore degli Organismi partecipati per un totale di Euro 11.409.561,15 di cui al Titolo I; • che l’Ente ha accertato ed imputato per il 2015 risorse provenienti dagli Organismi partecipati per un totale di Euro 27.840 di cui al Titolo I Il; • che l ‘Ente ha provveduto alla pubblicazione sul proprio sito internet dei dati di cui ali’ art. 1. comma 735. della Legge n. 296/06. (“Finanziaria 2007”), il quale dispone che gli incarichi di amministratore delle Società partecipate totalmente anche in via indiretta da Enti Locali, nonché delle Società a partecipazione mista di Enti Locali e altri soggetti pubblici e privati, conferiti da soci pubblici e i relativi compensi devono essere pubblicati nell’albo e nel sito informatico dei soci pubblici a cura del responsabile individuato da ciascun Ente (..) non ha provveduto ad effettuare, per ogni Società o Ente di diritto pubblico o privato, partecipato direttamente o indirettamente (…)

(…) l’Ente non ha verificato che le proprie Società partecipate abbiano adottato i provvedimenti di cui all’art. 18, del DI. n. 112/08, convertito con modificazioni dalla Legge n. 133/08, relativi ai criteri ed alle modalità di reclutamento del personale di conferimento degli incarichi; che l’Ente, giusta applicazione dell’art. 18, comma 2-bis, del DI. n. 112/08, convertito con modificazioni dalla Legge n. 133/08, non ha emanato l’atto di indirizzo che indica i criteri e le modalità per dar corso al principio di riduzione dei costi del personale delle Aziende speciali, delle Istituzioni e delle Società a partecipazione pubblica locale totale o di controllo (l’atto di indirizzo del soggetto controllante va recepito dall’Ente partecipato con un apposito provvedimento interno); • che l’Ente, giusta applicazione dell’art. 3, comma 5, del DI. n. 90/14, convertito con modificazioni dalla Legge n. 114/14, per i soggetti di cui al punto precedente, non ha ottemperato all’obbligo di coordinare le loro politiche assunzionali, “al fine di garantire anche per i medesimi soggetti una graduale riduzione della percentuale tra spese di personale e spese correnti, fermo restando quanto previsto … (…)”.

allegati
n007 del 23052016pdf prima parte
CONTO PATRIMONIO 2015 MANFREDONIA
allegati

Redazione Stato Quotidiano.it – RIPRODUZIONE RISERVATA



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • Contratto d "ARIA" FALLITO

    ahahahahahahahahahahahaahah e mo? che vergogna!! Dimissioni immediate dalle partecipate e dall’amministrazione. Chi è responsabile, PAGHI!


  • Ciccillo

    Chi è il presidendo della Gestione Tributi, partecipata dal Comune di Manfredonia che si occupa della riscossione dei tributi?


  • Alfredo

    Però il collegio dei revisori non ha il coraggio di denunciare l’amministrazione alla Corte dei Conti.


  • Gino5st

    Ma come vi permettete?????
    C’è il sindaco che controlla tutto
    Tranquilli


  • leona

    Dopo questa disamina, si capisce chiaramente la gestione fantozziana, ridicola incompetente della cosa pubblica, vorrei svagliarmi da questo incubo amministrativo, ma capisco che invece è la cruda realta, Monte è stata commissariata, sembra invece manfredonia sarà lasciata al fallimento totale, non credo che manfredonia potrà vedere di peggio, oramai il fondo è stato doppiato, siamo arrivati siamo arrivati all’inferno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati